Oh Qual Fondamento

Oh Qual Fondamento

QualFondamento“Oh qual fondamento”, originariamente scritto in latino e intitolato “Adeste Fideles”, è un canto utilizzato durante il periodo natalizio. Non conosciamo il vero autore del canto, dato che diversi scrittori gli vengono associati, ma sappiamo che le prime copie avevano la firma di John Francis Wade (1711-1786), che lo avrebbe trascritto da un tema popolare irlandese tra il 1743-1744, per permetterne l’uso ad un coro cattolico della piccola città di Douai, situata nel Nord della Francia, che a quel tempo rappresentava un centro cattolico di riferimento e rifugio per i cattolici perseguitati nelle isole britanniche. Successivamente tale cantico venne accostato anche a John Reading (1645-1692) e a re Giovanni IV del Portogallo (1604-1656).

Il testo del canto è costituito da otto strofe di cui solo la I, V, VI e VII furono trascritte da Wade. Le strofe II, III e IV vennero composte da Étienne-Jean-François Borderies nel 1794 e la VIII da un anonimo. Questo inno è stato tradotto in quasi tutte le lingue del mondo, ma la traduzione in inglese di “Adeste Fideles”, prodotta nel 1841, dal prete cattolico inglese Frederick Oakeley, è una delle versioni più diffuse nella maggior parte dei paesi di lingua inglese. Un manoscritto originale, della più antica versione conosciuta, risalente al 1751, si trova presso il Stonyhurst College nel Lancashire.

Il testo originale dell’inno invita tutti i fedeli a gioire per la nascita del Redentore, si tratta di un inno di gioia e di allegrezza per la nascita del Salvatore. Il testo italiano è stato riadattato, mantenendo la stessa melodia, e oggi è uno dei canti maggiormente conosciuti nel mondo evangelico, anche se non conosciamo il nome di colui che è responsabile della traduzione in italiano.

* Immagine di Frederick Oakeley, autore della traduzione in lingua inglese.

Traduzione dall’originale:

Oh venite voi tutti i fedeli
Gioiosi e trionfanti
Venite, venite a Betlemme
Venite a vederLo
È nato il Re degli Angeli.

Coro: Venite, adoriamoLo
Venite, adoriamoLo
Venite, adoriamoLo
Cristo, il Signore.

Cantino i cori degli angeli
Cantino in esultanza,
Cantate, voi tutti gli abitanti
Del Cielo lassù;
Gloria a Dio, gloria nell’alto dei cieli;

Coro: Venite, adoriamoLo …

Sì, Signore, noi ti accogliamo,
Tu che sei nato in questo felice mattino;
Gesù, a Te sia data tutta la gloria;
Parola del Padre, che si è fatta carne;

Coro: Venite, adoriamoLo …