Meraviglioso è il Suo nome

Meraviglioso è il Suo nome

MeravigliosoilSuonomeAudrey Mieir, autrice del canto “Meraviglioso è il suo nome” nata nel 1916, fin da piccola mostrò un forte talento per la musica: aveva dieci anni quando suonava e cantava presso l’Angelus Temple a Los Angeles. Negli anni ‘50 fondò il coro di fama internazionale Harmony e collaborò con il compositore ed evangelista Phil Kerr. Oltre al suo lavoro nel campo musicale, negli anni Audrey si occupò di fondare due orfanotrofi in Corea, portando molti bambini coreani negli Stati Uniti per l’adozione. Due di questi – Liane e Mark – vennero adottati da Audrey e dal marito, Charles, che divennero i fratelli per il primo figlio Mike. Audrey Mieir è stata riconosciuta come una innovatrice della musica gospel fino alla sua morte, il 5 novembre 1996.

Molte le sue composizioni, ma la più nota e quella che maggiormente colpì, consolò e incoraggiò il popolo di Dio fu “Meraviglioso è il Suo nome”. La stessa Audrey Mieir racconta la nascita di questo canto una domenica di natale: «Quell’anno Natale cadeva di domenica e, per una volta, la sua nascita era più importante di tutti i regali e i giocattoli. La nostra piccola chiesa Bethel Union di Duarte, in California, profumava di rami di pino e i giovani rappresentavano la nascita in una recita: Maria era una nostra adolescente e gli angeli erano giovani. Il “bambino” era una bambola. L’atmosfera era carica di emozioni. Sembrava che tutta la stanza fosse piena della presenza degli angeli di Dio. Le persone si asciugavano le lacrime, ricordando i molti natali passati. Alla fine della recita presi il mio posto su un banco. Il pastore, il dottor Luther Mieir, mio ​​cognato, si alzò e lentamente alzò le mani verso il cielo e disse: “Il suo nome è meraviglioso!”. Quelle parole mi elettrizzarono. Immediatamente scrissi sul retro della mia Bibbia: mentre scrivevo pensavo che Dio aveva qualcosa da dirci. Scrissi un coro semplice e lo cantai quella stessa notte per i giovani intorno al pianoforte. Loro lo hanno cantato immediatamente. Non era difficile da imparare».

Successivamente Audrey disse: “In quel momento non avevo previsto la benedizione e il successo che un piccolo canto di lode poteva avere. Non mi sarei mai sognata di sentire cantare questo canto in una stazione televisiva di Taiwan, nelle grandi chiese della Svezia, in tutta la Corea nelle Filippine o nelle scuole di Hong Kong, dove sarebbe stato innalzato da migliaia di studenti. Nel mio sogno più bello mai avrei pensato che sarebbe stato cantato in quattro lingue al Vaticano a Roma, e soprattutto che l’avrei sentito cantare nel giardino di Getsemani, dove Gesù fu crocifisso, un’esperienza di una gioia indescrivibile!”.

Questo canto, con la sua melodia e le sue parole, consolò e consola ancora oggi il cuore di chi è alla ricerca di Dio, e consola i cuori degli afflitti, che possono affidarsi al Signore dei Signori. L’autrice acclamava la meraviglia di quel nome che non possiede pari sulla terra, il nome che è rifugio e salvezza per il peccatore: il nome di Gesù. Egli rimane la nostra rocca eterna e mi piace considerare la versione italiana come termina “prostrato a Lui l’amo e l’adoro” ed è così oggi dal primo incontro con il nostro Gesù fino a quando lo incontreremo nel regno dei cieli vogliamo prostrarci davanti a Lui adorarlo e amarlo, perché solo Lui ne è degno.

Traduzione dal testo inglese:

Il Suo Nome è meraviglioso,
Il Suo Nome è meraviglioso,
Il Suo Nome è meraviglioso,
Gesù il mio Signore.

È il Re potente,
Signore su tutte le cose,
Il Suo Nome è meraviglioso,
Gesù il mio Signore.

Egli è il Sommo Pastore,
La Rocca Eterna,
Dio onnipotente Egli è!

M’inchino davanti a Lui,
L’amo e l’adoro,
Il Suo Nome è meraviglioso,
Gesù il mio Signore.