Tutto sembrava perfetto!

Tutto sembrava perfetto!

Ringrazio il Signore per come si è fatto conoscere nella mia vita, per quello che ha fatto e per quello che continua a fare per me ogni giorno. Il Signore mi ha sempre preservato e curato fin dai primi anni di vita. Da piccolo fui colpito da due gravi malattie: la meningite, durante l’infanzia, ed il diabete giovanile, nel periodo dell’adolescenza. In entrambi i casi, queste malattie stavano per condurmi alla morte, ma il Signore non lo permise. La mia famiglia è credente e quindi, fin da piccolo, ricevetti insegnamenti cristiani. Crescendo, frequentare la Chiesa e  la Scuola Domenicale, divenne solo un obbligo e spesso ero di distrazione: infastidivo i ragazzi, li distraevo dalle lezioni e tutto questo perché non mi interessava ciò che ascoltavo. Con gli anni cominciai a non frequentare più la comunità. La  mia vita divenne come quella di tutti gli altri ragazzi del mondo: mi divertivo, uscivo con gli amici e Dio era l’ultimo dei miei pensieri.
Un giorno incontrai una ragazza di cui m’innamorai. Dopo cinque anni di fidanzamento, decidemmo di sposarci. Tutto sembrava andare bene: avevo una casa, una moglie che amavo e mi amava, un lavoro e presto sarei diventato  padre… Tutto sembrava perfetto! Cosa avrei potuto chiedere di più dalla vita? Ma qualcosa di triste e doloroso stava per  accadere. Infatti, dopo appena tre anni, il matrimonio si sgretolò. Da un giorno all’altro, tutto ciò che avevo costruito,  crollò: mi ritrovai solo e con un figlio da crescere. Continuai a vivere la mia vita nel mondo: riempivo i miei giorni facendo volontariato in Croce Rossa e le mie vacanze oramai erano diventate solo viaggi di piacere verso il Brasile. Un giorno conobbi una ragazza brasiliana e me ne innamorai. Non avrei mai pensato che, tramite lei, il Signore mi richiamasse a Sé.  Dio cominciò a parlare almio cuore ed io iniziai ad ascoltarLo, forse per la prima volta, veramente nella mia vita. Capii che Gesù mi amava e che Egli era morto per perdonare i miei peccati e per darmi la vera vita. Decisi di fare sul serio e cominciai a camminare con Dio e per Dio. Egli ogni giorno sta trasformando e benedicendo la mia vita. L’11 Marzo del 2012 decisi di fare il battesimo in acqua per testimoniare che Gesù Cristo è il Signore e il Salvatore della mia vita. Ora sto ricercando il battesimo nello Spirito Santo e sono sicuro che Egli mi darà il Suo dono e che continuerà a fare cose gloriose per me!

 
Giuseppe