La mia vita prendi Tu

La mia vita prendi Tu

Frances-Ridley-Havergaln° 412 di inni di lode

Frances Ridley Havergal nacque a Astley, Inghilterra, il 14 dicembre 1836, suo padre era un pastore episcopale, abile compositore di musica. La sua famiglia era cristiana e i suoi genitori si dedicarono al servizio. Fin da giovane mostrò grande intelligenza, alla tenera età di 3 anni era in grado di leggere, a 4 anni incominciò a memorizzare la Bibbia e a 7 iniziò a  scrivere versi.
Si convertì molto giovane, all’età di 14 anni e disse: “Ho affidato la mia anima al Salvatore, da quel giorno la terra e il cielo sono stati più luminosi. Ho fiducia nel Signore Gesù”.
Fu una donna molto colta, studiò presso scuole importanti, ma nonostante questo, la sua fu una fede semplice ma profonda, visse una vita di preghiera. Divenne presto compositrice di poesie e inni, ma prima di scrivere un solo verso pregava per ricercare la guida di Dio. Credeva fermamente che chi ispirava ogni nota e ogni parola che scriveva era il suo Dio. Frances considerò tutti i suoi talenti un prestito da parte di Dio, da usare per il Suo servizio. Frances Ridley  Havergal scrisse molti canti e  libri di edificazione, ma quello che maggiormente viene  ricordato è “La mia vita prendi tu”. Il canto nacque nel febbraio del 1874, quando Frances fece una vista di cinque giorni presso una coppia e i loro otto figli. Tutti i membri della famiglia frequentavano la chiesa, ma durante quei giorni con loro, avvertì freddezza nei loro cuori per le cose di Dio. Sembrava che mancassero di fervore spirituale e non avessero riverenza per Lui.
Profondamente aggravata, la giovane pregò con fervore per coloro che l’avevano ospitata. Pregò per tutto il tempo trascorso con loro, ebbe fede in Dio, sapeva che Dio si sarebbe occupato dei loro cuori. Parlò loro con amore e franchezza e li esortò. Poco prima di lasciarli, scoppiò un risveglio in quella casa. Piansero per ore e gioirono per ciò che lo Spirito Santo stava compiendo nelle loro vite! Frances Havergal, disse: “Ero troppo felice per dormire e passai la maggior parte della notte nella lode e nel rinnovo della mia personale consacrazione. Questi brevi versi si sono formati da soli e risuonavano nel mio cuore uno dopo l’altro finché non si conclusero con  “Sempre, SOLO, COMPLETAMENTE per Te”!
G
H

LA MIA VITA PRENDI TU

 Prendi la mia vita, e fa che sia consacrata, Signore, a Te.
Prendi i miei momenti e i miei giorni; che fluiscano in una lode incessante.
Prendi le mie mani e fa che si muovano sotto l’impulso del Tuo amore.
Prendi i miei piedi e fa che siano rapidi e belli per Te.
Prendi la mia voce e fa ch’io canti sempre, solo per il mio Re.
Prendi le mie labbra e fa che siano riempite di messaggi da parte Tua.
Prendi il mio argento e il mio oro; non tratterò neanche un centesimo.
Prendi il mio intelletto e usa ogni potere come Tu vorrai.
Prendi la mia volontà e rendila Tua; non sarà più mia.
Prendi il mio cuore, esso appartiene a Te soltanto; sarà il Tuo trono regale.
Prendi il mio amore, mio Signore, ne spando ai Tuoi piedi il tesoro riposto.
Prendimi, e io sarò sempre, solo, completamente per Te.

Chiediamo a Dio di riempirci in modo nuovo con la potenza dello Spirito Santo, che la nostra vita sia interamente consacrata a Dio!