Santo, Santo, Santo!

Santo, Santo, Santo!

R.Heber_n° 158 di inni di lode

“Santo Santo Santo” è stato scritto da Reginald Heber (1783-1826).
Heber fu un uomo che dedicò la sua vita alla chiesa, prima presso la chiesa anglicana di Inghilterra e successivamente come vescovo per la chiesa di Calcutta. Viaggiò molto durante la sua vita e fu sostenitore delle missioni all’estero.
Agli inizi del 19 secolo nelle chiese anglicane si potevano cantare solo canti tratti dalla Bibbia, ma Heber ammiratore dei più grandi  scrittori di inni, come John Newton e William Cowper , fu uno dei primi anglicani a scrivere inni. Scrisse in tutto  57 inni, soprattutto tra il 1811 e il 1821 e volle pubblicare i suoi inni in una raccolta.
L’Inno più famoso fu “Da montagne ghiacciate della Groenlandia”, che esortava gli sforzi missionari da compiere nelle culture e climi più difficili. Ma senza ombra di dubbio il canto che più è conosciuto e che ancora viene cantato nelle nostre chiese, è lo straordinario “Santo, Santo, Santo, Signore Dio onnipotente”. L’inno fu scritto nel 1826 per  lodare e mettere in risalto la Trinità, il testo del canto parafrasa Isaia 6:1-5.

 

SANTO, SANTO, SANTO! SIGNORE IDDIO ONNIPOTENTE
(Testo originale)

Santo, Santo, Santo!  Signore, Dio onnipotente!
Nelle prime ore del mattino il nostro canto si leverà a te;
Santo, Santo, Santo,  misericordioso e potente!
Dio in Tre Persone, beata Trinità!

Santo, Santo, Santo!  tutti i santi ti adorano,
gettano le loro corone d’oro nelle acque del mare;
Cherubini e serafini si prostrano davanti a Te,
proclamando il Tuo valore e le Tue opere per sempre.

Santo, Santo, Santo! anche se l’oscurità ti nasconde,
Anche se l’occhio dell’uomo peccatore non può vedere la Tua gloria;
Solo Tu sei santo, non c’è nessuno pari a te,
Perfetto in potere,  in amore, e purezza.

Santo, Santo, Santo! Signore, Dio onnipotente!
Tutte le Tue opere loderanno il Tuo nome,
in terra, in cielo, e in mare;

Santo, Santo, Santo, misericordioso e potente!
Dio in Tre Persone, beata Trinità!