Volgi lo sguardo a Cristo – Turn your eyes upon Jesus

Volgi lo sguardo a Cristo – Turn your eyes upon Jesus

Volgi-lo-sguardo-a-CristoInno n° 515 di Inni di Lode

Il canto “Volgi lo sguardo a Cristo” è stato scritto da Helen H. Lemmel: nata in Inghilterra nel 1863, era figlia di un ministro di culto metodista ed emigrò con la famiglia dall’Inghilterra in America all’età di dodici anni, dove visse fino alle sua morte nel 1961.
Helen H. Lemmel amava molto la musica, e divenne un’insegnante di musica, presso il Moody Bible Institute, e critico musicale per il Seattle Post.
Nel 1922 Helen scrisse le parole e la musica di “Volgi lo sguardo a Cristo”, per essere cantato dal coro che dirigeva durante le riunioni.
L’ispirazione per scrivere l’inno gli venne da un opuscolo cristiano intitolato “Messo a fuoco”, che le venne donato nel 1918 da una sua amica missionaria: Lilian Trotter. Lilian era un’artista il cui talento le aveva dato la possibilità di arricchirsi, ma dall’altro lato amava le missioni. Dopo aver lottato in preghiera per due anni, Lilian comprese che doveva lasciare l’arte, al fine di volgere i suoi occhi solo su Gesù e di dedicarsi completamente alla sua chiamata in missione.
Le parole dell’opuscolo erano: “Così, volgi il tuo sguardo su di Lui, guarda appieno nel Suo volto e scoprirai che le cose di questa terra acquisteranno una strana, nuova dimensione”.
Quando Helen lesse quelle parole fu colpita profondamente, che non poteva smettere di riportarle alla mente. Ella stessa raccontò l’esperienza che seguì la lettura di quel trattato così: “All’improvviso, come se mi fosse stato ordinato di fermarmi e ascoltare, rimasi immobile, cantando nel mio spirito, senza rendermi conto che stavo componendo le rime del coro, parola dopo parola, e contemporaneamente la melodia, nota dopo nota. I versi delle strofe furono scritti nella stessa settimana, dopo quell’inusuale metodo di composizione, dettato dallo Spirito Santo”.
Così nacque “Volgi lo sguardo a Cristo”, uno degli inni più amati dal mondo evangelico.
Anche noi, oggi, come Lilian e Helen vogliamo volgere il nostro sguardo a Cristo e comprendere che nulla, di fronte alla sua immensa luce e grazia, conta più su questa terra.
Traduzione dal testo inglese:

g

O anima, sei stanca e turbata?

Non vedi nel buio alcuna luce?

C’è luce per uno sguardo al Salvatore

È la vita più abbondante e gratuita!

g

CORO:

Ruota gli occhi su Gesù

Contempla il Suo meraviglioso volto

E le cose della terra

Diventeranno sempre più fioche

Alla luce della Sua gloria e della grazia.

g

Attraverso la morte passò alla vita eterna

E noi seguiamo Lui lì

Su di noi non signoreggia più il peccato

Siamo più che vincitori!

g

Ha promesso

Di non farci mancare la Sua Parola

Credi in Lui, e tutto andrà bene

Poi vai in un mondo che sta morendo

Per raccontare la Sua perfetta salvezza!

Per il Suo sangue, il Suo potere nel salvare.

g

Nel vespro della vita, al crepuscolo,

Alla Sua porta busserò e aspetterò;

Per il prezioso amore di Gesù,

Io entrerò dal cancello del cielo.