Scelsi di Servire il Signore

Scelsi di Servire il Signore

Scelsi-di-Servire-il-SignoreVoglio ringraziare il Signore per avermi dato modo di conoscerLo fin dalla mia infanzia: per questo motivo, da sempre ho avuto la possibilità di andare in chiesa per partecipare ai culti insieme alla mia famiglia.
Mi ricordo che per me tutto era bello: mi piaceva frequentare la chiesa, amavo sentire parlare del Signore e Lo consideravo il mio unico aiuto e amico in ogni momento, anche nei più piccoli. Crescendo, però, mi resi conto che il Signore non poteva essere solo questo per me, e sentivo infatti che qualcosa di importante mi mancava per sentirmi davvero felice.
Volevo che Gesù diventasse soprattutto il mio Salvatore come lo era per le altre persone, perché fino a quel momento ancora non lo era per me. Durante il termine di un turno di campeggio pensai che avrei dovuto assolutamente prendere una decisione totale e, quindi, decidere per il Signore; non potevo trovarmi a metà di una via.
Risposi ad un appello dopo una predicazione che parlava dell’opera della croce di Gesù, e proprio in quel momento capii che la mia colpa davanti al Signore era grande: per tanto tempo avevo pensato di non aver compiuto azioni tanto gravi davanti ai Suoi occhi, ma mi sbagliavo.
Egli si era caricato anche dei peccati che avevo commesso, e in quella sera lavò il mio cuore tanto sporco. Poi, il Signore mi battezzò nello Spirito Santo e decisi che l’avrei seguito per sempre tutti i giorni della mia vita per servirLo come Lui voleva. Circa un anno e mezzo fa, nel 2013, il Signore mi mise in cuore di frequentare la Scuola Biblica a Roma per un anno, nonostante fossi titubante di fronte a questa scelta.
È stata per me un’esperienza bellissima che mi ha permesso di studiare la Parola di Dio con più costanza, ricevere tantissime benedizioni dal Signore e vedere come giorno per giorno, momento dopo momento la mano di Dio fosse sulla mia vita e mi guidasse in ogni aspetto.
Lo ringrazio per questo, e perché so che le benedizioni del Signore non sono finite, ma saranno in abbondanza nella mia vita. Servire il Signore per me non è solo la cosa più importante, ma è vitale per la mia vita, in quanto Lui l’ha dimostrato per primo verso di me.

Ester