Una risposta per ogni domanda

Una risposta per ogni domanda

C’era nel paese di Uz un uomo che si chiamava Giobbe. Quest’uomo era integro e retto; temeva Dio e fuggiva il male.

[GIOBBE 1:1]

In pochissime righe siamo introdotti nel vivo di questa vicenda ambientata nei dintorni di Edom (Giordania Meridionale). Ci troviamo di fronte, probabilmente, al più antico scritto della Bibbia. Il primo libro poetico, che raccontala storia di Giobbe. Si suppone fosse il terzo figlio di Issacar (cfr. Genesi 46:13). In questo brano sale in gola, con tutta la sua angoscia, Un quesito di importanza capitale: perché il giusto sofia? Dalle prime battute pare che tutta la partita si decida in cielo: Satana sfida Dio. Lo provoca, mentre il Signore accondiscende a lasciare quel giusto nelle mani dell’avversario. Pare che le potenze celesti si contendano l’anima di Giobbe, facendo della sua vita un banco di prova. Il destino dell’uomo sembra deciso altrove, e all’essere umano non rimane che dibattersi affannosamente in mezzo alle sciagure di questa vita riva, inoltre, della possibilità di comprendere le cause che Stanno dietro suo dolore. Dovremo attendere ben quarantadue capitoli carichi di tensione per realizzare Fino in fondo quanto le cose siano ben diverse. Dovremo passare “traverso una serie di stati d’animo altalenanti del protagonista per capire appieno che il Signore, in ogni situazione, rimane sovrano. Giobbe dovrà maturare, prendere coscienza della signoria di Dio in ogni frangente della vita per vedere ripristinata la sua condizione iniziale. Quello di Dio non è mai dispotismo arbitrario, seppur illuminato; come nel caso di Giobbe, infatti, rimane da parte dell’Eterno la volontà di comunicare e di spiegare. Alle volte anche noi non comprendiamo il perché di determinate vicende della nostra vita. In ogni caso, ricordiamoci che abbiamo il Signore, abbiamo la Parola scritta e lo Spirito vivificante cui rivolgerci e in cui confidare per discernere il senso dei nostri giorni, delle vicende che ci vedono coinvolti, e il significato stesso della nostra intera esistenza.