Fino alla morte

Fino alla morte

“Vi espelleranno delle sinagoghe; anzi, l’ora viene che chiunque vi ucciderà, crederei di rendere un culto a Dio ”
[GIOVANNI 16:2]

Quanto appaiono strane queste parole a prima vista! Scomunica, sofferenza e morte sono la parte che il Principe della Pace prospetta ai Suoi discepoli: un crescendo di difficoltà fino ad arrivare alla morte. L’opera di testimonianza (marturia) è legata a doppio filo con il martire ( testimone). I messaggeri di pace sono ricambiati con l’odio e il messaggio di vita con la morte! La Buona Notizia avrebbe dovuto suscitare gioia e gratitudine ed invece Gesù prospetta persecuzione e ostilità… E quel che è peggio, i persecutori si sarebbero convinti di essere nel giusto e avrebbero inferto le ingiurie più crudeli in nome di Dio. Purtroppo la storia, fino ad oggi, conferma proprio questa triste verità.

Anche questa profezia di Cristo, come tutte le altre predizioni della Scrittura si è adempiuta alla lettera. Gli Atti degli apostoli ci mostrano come i Giudei increduli abbiano perseguitato i primi credenti. Le pagine del passato riportano i crimini orribili commessi dalla inquisizione papale. Gli annali della storia riferiscono che santi riformatori furono bruciati sul rogo da uomini che professavano di essere mossi dallo zelo per la difesa del cristianesimo.

Non sorprendiamoci nel sentire che i veri cristiani sono perseguitati, in un modo o nell’altro, persino ai giorni nostri e fino agli angoli più remoti della terra. La natura umana non cambia mai. La grazia non è mai popolare. I soprusi che i figli di Dio devono sopportare in ogni aspetto della vita, se confessano il loro Maestro, sono maggiori di quello che il mondo può immaginare. Tale avversione è conosciuta soltanto quanti la subiscono, a scuola, in ufficio, in famiglia, in ogni circostanza e ambiente. Le parole dell’apostolo Paolo si dimostreranno sempre vere: “… tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati” (Il Timoteo 3: 12). Imbracciamo l’arma della preghiera e combattiamo il buon combatimento delle fede.