Vieni a Vedere

Vieni a Vedere

“Natanaele gli disse: «Può forse venir qualcosa di buono da Nazaret?» Filippo gli rispose: «Vieni a vedere».” [GIOVANNI 1:46]

In questo versetto leggiamo il buon consiglio che Filippo diede a Natanaele. La sua mente era piena di dubbi riguardo al Messia di cui Filippo gli parlava. “Può forse venire qualcosa di buono da Nazaret?”, esclamò. Cosa gli fu risposto? “Vieni a vedere”.
Sarebbe impossibile concepire un consiglio più saggio! Se Filippo avesse rimproverano l’incredulità di Natanaele l’avrebbe offeso e tenuto lontano per giorni. Se avesse discusso con lui, forse non sarebbe stano mai in grado di convincerlo, avrebbe soltanto confermato i suoi dubbi. Invitandolo, invece, a verificare la questione personalmente, Filippo dimostrò assoluta fiducia nella verità della propria dichiarazione e la volontà che essa venisse verificata. E il risultato dimostra la sapienza delle parole di Filippo. Natanaele deve la propria conoscenza di Cristo a quest’invito franco: “Vieni a vedere”.
Se ci chiamiamo cristiani, non dobbiamo mai temere di parlare alle persone della loro anima, seguendo l’esempio di Filippo. Invitiamole coraggiosamente a mettere alla prova il Signore. Diciamo loro con fiducia che non potranno sapere se l’esperienza da noi fatta sia vera fin quando non l’avranno sperimentata loro stessi. Assicuriamoli che il vero cristianesimo accetta di buon grado ogni possibile domanda. Non ha segreti. Non ha nulla da far nascondere.
Il consiglio di Filippo è sicuramente un modo efficace di fare del bene. Pochi sono toccati dal ragionamento e dalle argomentazioni. Ancora meno saranno portati al ravvedimento dalla paura. Spesso, chi fa del bene alle anime è il credente semplice che dice ai propri amici: ‘Ho trovato il Salvatore, vieni a vederlo”.