La Buona Notizia

La Buona Notizia

“ …  io vi porto la buona notizia di una grande gioia che tutto il popolo avrà …” [LEGGERE LUCA 2:8-14]

La nascita del figlio di un re solitamente diventa occasione festeggiamenti pubblici. L’annuncio della nascita del Principe della pace invece, fu divulgato privatamente, a mezzanotte, senza alcuna pompa od ostentazione mondana.
La notizia della nascita di Cristo raggiunse per primi i pastori (vv. 8, 9}. Si trattava di pastori, non di sacerdoti o governanti, né di scribi o farisei/li pastori apparve un angelo che proclamava l’avvento di un Salvatore (v. il). Al proposito, le parole di Giacomo dovrebbero Stagliarsi nella nostra mente (Giacomo 2:5). La carenza di denaro non priva alcuno dei privilegi spirituali, infatti, le realtà del regno di Dio sono spesso nascoste ai grandi ca’ nobili, e rivelate agli umili. Il duro lavoro manuale non impedisce a nessuno di ricevere il favore della comunione con Dio. Mosè stava pascolando le pecore, Gedeone stava battendo il grano, Eliseo stava arando, quando furono onorati da una chiamata personale e da una rivelazione di Dio. I deboli del mondo spesso precedono i forti. Gli ultimi sono spesso i primi, e i primi retrocessi in coda. Non dobbiamo stupirci del tono esaltante usato dagli angeli nell’annuncio della nascita di Cristo (v. 10). Le tenebre spirituali che avevano coperto la terra per quattromila anni Stavano per essere spazzate via. La strada per il perdono e per la pace stava per essere spalancata all’umanità. La testa di Satana era prossima ad essere schiacciata. Stava per essere proclamata la libertà ai prigionieri e il recupero della vista ai ciechi. Stava per essere annunciata la potente verità che Dio poteva essere giusto e allo stesso tempo giustificare l’empio. La salvezza non sarebbe più stata vista mediante tipi e figure, ma in modo chiaro e diretto. La conoscenza di Dio non sarebbe più Stata circoscritta ai Giudei, ma offerta a tutto il mondo. Se questa non è una buona notizia, non ce ne sono mai State altre degne di questo nome.