Devozione Determinata

Devozione Determinata

“… Dov’è il re dei Giudei che è nato? Poiché noi abbiamo visto la sua stella in Oriente e siam venuti per adorarla” [LEGGERE MATTEO 2:1-12]

Quanta fatica deve essere costato il viaggio dalle loro case fino al luogo in cui Gesù era nato! Quanti chilometri devono aver percorso! I disagi di un viaggiatore dell’antichità superano di gran lunga quel che siamo in grado di immaginare. Il tempo richiesto deve essere stato molto lungo; i pericoli da affrontare innumerevoli. Eppure nulla poté dissuaderli dall’intraprendere il loro viaggio. Si erano proposti di raggiungere il Re dei Giudei, e non si diedero pace fin quando non La trovarono.
Essi mostrano la veridicità del vecchio detto: “Dove c’è la volontà si trova il modo”.
Sarebbe utile se tutti coloro che si professano cristiani fossero più pronti a seguire l’esempio dei magi. Dov’è la nostra devozione? Quanto ci preoccupiamo della nostra anima? Quale premura dimostriamo nel seguire Cristo? Quanto ci costa la nostra religione? Queste domande meritano un approfondimento adeguato.
I magi ci forniscono un grande esempio di fede. Credettero in Cristo senza averLo visto. Credettero in Lui quando gli scribi e i farisei esibivano un’ostinata incredulità. Credettero in Lui vedendo un neonato sulle ginocchia di Maria, e Lo adorarono come Re. Questo fu il culmine della loro fede. Non videro miracoli. Non furono convinti dai Suoi insegnamenti. Non furono assaliti dal timore di fronte a dimostrazioni di una potenza trascendente. Non videro nulla, se non un neonato, debole e inerme, bisognoso delle cure di una madre, come tutti gli altri. Tuttavia, alla vista di quel pie’ colo, furono certi di vedere il divino Salvatore del mondo (v. 11).
Questo è il tipo di fede che Dio si compiace di onorare. Ovunque sia letta la Bibbia ci si imbatte nel racconto di questi savi, che sono ricordati con meraviglia e ammirazione. Noi, più di loro, disponiamo di un’infinità di prove per credere che Gesù è il Cristo. Dov’è, allora, tutta la nostra fede?