Opposizioni Inutili

Opposizioni Inutili

“…Là rimase fino alla morte di Erode, affinché si adempisse quello che fu detto dal Signore per mezzo del profeta …” [LEGGERE MATTEO 2:13-23]

Chi governa questo mondo raramente è amico della causa di Dio. Il Signore Gesù viene dal cielo per salvare i peccatori, e subito il re Erode cerca di ucciderlo (v. 13).
II potere e le ricchezze rappresentano grandi pericoli per l’anima. Esse conducono a molte tentazioni. Tendono a riempire il cuore di orgoglio e a incatenare gli affetti alle cose terrene (Corinzi 1:26 29; Matteo 19:23, 24).
Invidi i ricchi e i potenti? Ambisci alla posizione da essi raggiunta e desideri le loro sostanze? Guardati dal concedere spazio a questo sentimento. Proprio le ricchezze che ammiri possono Far sprofondare il loro possessore all’inferno. Un po’ più di denaro potrebbe essere la tua rovina. Come Erode, si può cadere gradualmente in ogni eccesso di malvagità e di crudeltà (Luca 12: 15). Pensi che la causa di Cristo dipenda dal potere e dalla protezione dei grandi? Ti sbagli! Questi hanno di rado contribuito all’avanzamento del regno di Dio; accade più spesso che i grandi della terra si rivelino nemici della verità. Fai tuo l’insegnamento del Salmo 146:3. Molti sono come Erode. Pochi sono come Giosia. Infine, la morte trascina con sé tutti gli uomini, senza distinzioni. Chi governa milioni di persone non ha il potere di prolungare la propria esistenza, quando giunge l’ora della dipartita. Anche l’ideatore della strage dei bambini innocenti fu fagocitato dalla morte, e i genitori di Gesù poterono ritornare al loro paese (vv. 19, 20).
I veri cristiani non dovrebbero mai essere intimoriti dalla persecuzione. I loro nemici possono essere forti, mentre loro sono deboli; eppure non hanno nulla da temere. Cosa è rimasto del faraone, di Nerone, di Diocleziano e di tutti coloro che hanno perseguitato il popolo di Dio? Essi fecero di tutto per ostacolare la verità. Ma l’annuncio di Cristo è vivo più che mai, mentre essi marciscono nella tomba. La morte è un potente livellatore, e può spostare qualsiasi montagna che si erge sul cammino della Chiesa.