Uno Sguardo Di Fede

Uno Sguardo Di Fede

“E, come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figlio dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” [GIOVANNI 3:14,15]

Con la parola ‘innalzato’ il Signore Gesù si riferiva a niente di meno che alla Sua morte sulla croce. Egli voleva che sapessimo che quella morte era stabilita da Dio per essere ‘la vita del mondo’ (Giovanni 6:51). Era stabilita dall’eternità per essere la grande propiziazione e l’unico sacrificio in grado di soddisfare la giustizia di Dio. Era il pagamento, da parte di un potente Sostituto e Rappresentante, dell‘enorme debito che l’uomo ha contratto nei confronti di Dio. Quando Cristo mori sulla croce, i nostri molti peccati Buono posti su di Lui. Egli fu Fatto “peccato” per noi (cfr. II Corinzi 5:21); fu fatto “maledizione” per noi (cfr. Galati 3: l 3). Mediante la Sua morte Egli acquistò il perdono e una completa redenzione peri peccatori. Il serpente di rame, innalzato nell’accampamento di Israele, rese accessibile la salvezza a chiunque fosse Stato morso dai serpenti. Cristo crocifisso, nello stesso modo, rese accessibile la vita eterna per l’umanità perduta. Egli è stato elevato sulla croce e chiunque guarda a Lui, per fede, sarà salvato.
Questa verità è il fondamento della nostra fede. La morte di Cristo è la vita del cristiano, l’innalzamento di Cristo sulla croce concede al credente il diritto di accedere al cielo. Cristo “innalzato”, che subisce l’obbrobrio al Calvario, è la scala mediante cui chi crede in Lui entra nel luogo santissimo e alla fine raggiunge la gloria. È vero, siamo peccatori, ma Gesù ha sofferto per noi. È vero, meritiamo la morte, ma il Figlio di Dio è morto per noi… È vero, siamo grandi debitori, ma Egli ha pagato i nostri debiti con il Suo sangue. Questo è il messaggio dell’Evangelo! Questa è la buona notizia! Appoggiamoci ad essa Finché vivremo. Aggrappiamoci ad essa quando moriremo. Cristo è stato innalzato sulla croce, spalancando le porte del cielo per tutti i credenti: basta uno sguardo di fede.