L’Amore Di Dio

L’Amore Di Dio

“Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.” [GIOVANNI 3: 16]

L’amore di cui si parla in questo versetto è la potente e profonda compassione che Egli nutre per l’umanità intera. Il suo oggetto non è tanto un piccolo gregge di pochi eletti, ma l’intera umanità di peccatori… senza Dio e senza speranza. C’è un significato profondo c insondabile in questo amore: Dio guarda con compassione e misericordia ogni uomo. Non può amare i loro peccati, ma ama il peccatore che vuole redimere: Il Signore è buono verso tutti, pieno di compassioni per tutte le sue opere” (Salmo 145:9).
Facciamo attenzione che le nostre vedute dell’amore di Dio siano scritturali e ben definite. Dobbiamo dichiarare con fermezza che il Signore odia la malvagità e che la fine di quanti persistono nel male sarà la condanna eterna. Non è vero che l’amore di Dio sia “più basso dell’inferno”. Non è vero che Egli ha tanto amato il mondo che alla fine tutta l’umanità sarà salvata; la verità è che il Signore ha tanto amato il mondo da dare il Suo Figlio per la salvezza di quanti credono in Lui. Il Suo amore è offerto a tutti gratuitamente, pienamente e senza riserve, ma soltanto attraverso un’unica Via: Cristo Gesù. Chi rigetta il Figlio di Dio rigetta di fatto l’amore del Signore e perirà in eterno: “Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio” (13:8). D’altro canto, non dobbiamo esitare dal dire al peccatore che Dio lo ama. Non è vero che Egli non si curi che dei Suoi eletti, o che Cristo si sia offerto soltanto a chi è destinato a vita eterna. C’è amore e benignità in Dio per tutta l’umanità. Fu per questo amore che Cristo venne nel mondo e morì sulla croce. Non vogliamo essere più saggi di quello che la Parola di Dio dichiara o più sistematici della Bibbia Stessa. Il Signore non gioisce per la morte dell’empio,” … ma è paziente …. non volendo che qualcuno perisca, ma che tutti giungano al ravvedimento’ (II Pietro 39).E tu sei stato conquistato dall’amore di Dio?