Acqua Viva

Acqua Viva

“… Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è che ti dice: “Dammi da bere”, tu stessa gliene avresti chiesto, ed egli ti avrebbe dato dell’acqua viva” [GIOVANNI 4:10]

Dovremmo notare la prontezza di Gesù nell’offrire misericordia ai bisognosi. Egli, infatti, dice alla donna samaritana che è pronto a darle “acqua viva”. L’infinita disponibilità di Cristo ad accogliere i peccatori è una verità preziosa, che dovremmo conservare gelosamente nel cuore e imprimere diligentemente negli altri. Il Signore è sempre pronto ad ascoltarti più di quanto noi non siamo disposti a pregarlo e sempre disponibile a concederci i Suoi favori più di quanto noi non lo siamo a chiederli. Tutto il giorno li i rende le mani verso i disubbidienti e i contestatori. Egli nutre pensieri i misericordia e compassione in favore dei peccatori più abietti, sebbene essi non pensino lontanamente a Lui. Egli non vede l’ora di riversare grazia e misericordia sui più indegni e sui peggiori, non appena essi Lo invocano. Egli non rinnegherà mai la promessa: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussare e vi sarà aperto” (Matteo 7:7). I perduti, nell’ultimo giorno, scopriranno di non aver ricevuto perché non hanno chiesto. Dovremmo notare anche l’estrema eccellenza dei doni di Cristo in confronto alle cose di questo mondo. Gesù dice alla donna; “… Chiunque beve di quest’acqua avrà sete di nuovo; ma chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete …”. La verità qui espressa può essere vista chiaramente da quanti non sono accecati dal pregiudizio o dall’amore per il mondo, innumerevoli persone hanno ogni bene materiale che il cuore possa desiderare e tuttavia sono stanche e insoddisfatte. Le ricchezze, la posizione sociale e il potere, la cultura e i divertimenti non sono in grado di colmare il vuoto dell’animo umano. Chi beve di queste acque avrà sicuramente ancora sete, il nostro cuore resta insoddisfatto finché non crediamo in Cristo. Soltanto Gesù può riempire i vuoti del nostro uomo interiore. Soltanto Gesù può dare una felicità solida e durevole. La pace che Egli elargisce è una fonte che una volta fatta sgorgare nell’anima, continua a scorrere per tutta l’eternità.