Niente è impossibile a Dio

Niente è impossibile a Dio

“Essi quindi li raccolsero e riempirono dodici cesto di pezzi che di quei cinque pani d ’orzo erano avanzati a quelli che avevano mangiato”

[GIOVANNI 6: 13]

Di tutte le opere grandi compiute da Gesù, nessun’altra avvenne davanti a tanti testimoni. Di tutti i miracoli narrati nei Vangeli, questo è l’unico riportato da tutti gli evangelisti. Questo fatto da solo ( come la quadruplice narrazione della crocifissione e della risurrezione) è sufficiente per dimostrare che si tratta di un miracolo che richiede un’attenzione del tutto speciale. Innanzitutto perché ci dà una lezione importante sull’onnipotenza di Cristo. Vediamo il Signore sfamare cinquemila uomini con cinque pani d’orzo e due pesci. Vediamo la prova chiara che si trattò di un evento miracoloso nelle dodici ceste di pane avanzato, che si raccolsero dopo che tutti ebbero mangiato. Fu esercitata in modo manifesto la potenza creativa di Dio: venne all’esistenza del cibo che prima non esisteva. Nel guarire i malati e risuscitare i morti fu sistemato o restituito qualcosa di preesistente. Nello sfamare cinquemila uomini con cinque pani, invece, fu creato qualcosa che prima non c’era.

 

Una storia come questa dovrebbe essere particolarmente istruttiva e incoraggiante per quanti si sforzano di fare del bene alle anime. Essa dimostra che il Signore Gesù “può salvare perfettamente”. Egli è Colui che ha ogni potere sui cuori morti. Egli può non soltanto aggiustare ciò che è rotto, riedificare ciò che è in rovina. guarire ciò che è malato, fortificare ciò che è debole; Egli può compiere anche cose maggiori. Egli può chiamare all’esistenza cose che prima non c’erano e farlo dal nulla.

 

Perciò non dobbiamo mai disperare della salvezza di qualcuno. Fin quando c’è vita c’è speranza. La ragione e i sensi ci possono dire che un dato peccatore sia troppo insensibile o troppo vecchio per convertirsi. La fede risponderà: “Il nostro Maestro è in grado di creare, oltre che di rinnovare. Ad un Salvatore che, mediante il Suo Spirito, può creare un cuore nuovo, niente è impossibile!”.