Vittoria Sulla Morte

Vittoria Sulla Morte

“… non riflettete come torni a vostro vantaggio che un uomo solo
muoia per il popolo e non perisca tutta la nazione”
[Giovanni 11:50]

L’opera meravigliosa di Dio genera sempre stupore nella mente e nel cuore dell’uomo. In questo brano del Vangelo leggiamo che era accaduto qualcosa di veramente grande, che superava tutte le precedenti gloriose manifestazioni della potenza di Gesú. Non era un cieco che riacquistava la vista, un paralitico che camminava o un indemoniato sciolto dal proprio legame: questa volta, un uomo morto da quattro giorni, un corpo già in via di decomposizione ritornava in vita. La potenza di Dio in Cristo Gesú riportava in vita Lazzaro.
I religiosi del tempo videro in questa manifestazione soprannaturale una pericolosa insidia al loro prestigio, poiché una gran folla seguiva costantemente Gesú. Ma il piano del Signore era al di là di ogni calcolo e immaginazione umana: non era concepibile per quegli increduli che Dio potesse mandare Suo Figlio come prezzo di riscatto per quanti avrebbero creduto. Caiafa disse che era preferibile che morisse Cristo piuttosto che tutta la nazione. Il suo sguardo e il suo giudizio si limitavano ad una valutazione umana dei fatti, a un opportunismo politico, non sapendo che, a sua insaputa, aveva profetizzato rivelando il piano di Dio per la salvezza di tutte le genti. È impossibile all’uomo, sulla sola scorta delle proprie capacità razionali, penetrare il pensiero di Dio.
Questa “volontà” di morte faceva da corollario al piano di redenzione “pensato” dal Signore. La salvezza non era per una sola nazione, non si limitava alle infermità fisiche o alle angosce di questa vita, ma era finalizzata a estirpare il peccato dal mondo e a portare il Regno di Dio nei cuori dei credenti.
Non lasciamoci guidare dalla nostra esperienza o dal nostro discernimento nelle varie circostanze della vita, ma affidiamoci alla rivelazione di Cristo vivente che, per lo Spirito Santo, svela i misteri della meta suprema, senza la quale niente ha veramente valore.

Passi di: J. C. Ryle – C. H. Spurgeon. “Il Tesoro degli Scritti di Giovanni”. iBooks.