Continuiamo a Fare Il Bene

Continuiamo a Fare Il Bene

“Perché non si è venduto quest’olio per trecento denari
e non si sono dati ai poveri?”
[Giovanni 12:5]

Quanto scoraggiamento gli amici di Cristo possono ricevere dall’uomo! Al convito di Betania Maria, la sorella di Lazzaro, unse i piedi di Gesú con un olio prezioso e li asciugò con i propri capelli. Questo prezioso unguento non fu versato con mano avara, ma in modo tanto generoso e abbondante che “la casa fu piena del profumo dell’olio”. Questo gesto proveniva da un cuore ricolmo di amore e gratitudine. Maria non considerò niente troppo grande o troppo buono per essere donato a un tale Salvatore. Nel passato, seduta ai Suoi piedi ad ascoltare le Sue parole, aveva acquietato la propria anima e trovato perdono per i suoi peccati. Ora vedeva Lazzaro, vivo e vegeto, seduto al fianco del Maestro – il fratello che Egli le aveva ridato dalla tomba. Essendo stata grandemente amata, ritenne che non sarebbe stato possibile ricambiare questo amore in modo eccessivo. Aveva ricevuto il meglio, e il meglio voleva donare.
Alcuni dei presenti trovarono da ridire sulla condotta di Maria e la criticarono per quello spreco stravagante. In particolare uno, un apostolo, un uomo da cui ci si sarebbero aspettate parole migliori, dichiarò pubblicamente che quell’olio, se fosse stato venduto, sarebbe stato utilizzato per qualcosa di più importante e cioè per i poveri. Sappiamo che la storia era un’altra, infatti: “Diceva cosí, non perché si curasse dei poveri, ma perché era ladro, e, tenendo la borsa, ne portava via quello che vi si metteva dentro” (v. 6). In ogni caso, un cuore freddo e una mano avara spesso vanno a braccetto.
Non dobbiamo mai permettere che i commenti negativi di persone del genere ci smuovano dalla “perseveranza nel fare il bene”. È inutile aspettarsi che una persona faccia molto per Cristo se non si accorge di essere debitore nei Suoi confronti. Ma Colui che difese la causa di Maria e disse: “Lasciatela stare!”, siede alla destra di Dio e tiene un libro di ricordi.

Passi di: J. C. Ryle – C. H. Spurgeon. “Il Tesoro degli Scritti di Giovanni”. iBooks.