Colui Che Ci Aiuta

Colui Che Ci Aiuta

“Io pregherò il Padre, ed Egli vi darà un altro consolatore,

perché stia con voi per sempre”

[Giovanni 14:16]

Il Signore Gesú stava impartendo ai Suoi discepoli le ultime raccomandazioni, era l’ultima cena che avrebbero consumato assieme, di lì a poco sarebbe stato catturato nel Getsemani e tutti Lo avrebbero lasciato. Ma prima che avvenisse tutto ciò, volle rincuorare i Suoi discepoli, rassicurandoli e promettendo loro “un altro Consolatore”.

Questa promessa è di estrema importanza, poiché lo Spirito Santo sarà la Persona che sostituirà Gesú nella difesa, nella guida e nell’intercessione a favore dei credenti. Il Signore aveva a più riprese preannunciato quest’opera di assistenza che lo Spirito Santo avrebbe fornito ai credenti, specialmente parlando degli avvenimenti relativi agli ultimi tempi. Sappiamo, infatti, che lo Spirito Santo fu con Pietro e Giovanni di fronte al Sinedrio, con Stefano davanti ai suoi accusatori, con Paolo davanti al re Agrippa e con tutti i santi che hanno combattuto contro gli oppositori dell’Evangelo in ogni tempo. Lo Spirito Santo è anche la guida per eccellenza. Spesso i credenti si trovano di fronte a problemi umanamente insolubili e la guida dello Spirito Santo si rivela allora indispensabile. Infatti, chi avrebbe potuto guidare Pietro fino alla casa di Cornelio, se lo Spirito di Dio non lo avesse condotto? E chi avrebbe messo d’accordo i credenti della prima chiesa durante il Concilio di Gerusalemme, se non una guida soprannaturale?

Lo Spirito promesso, inoltre, è garanzia di intercessione presso il Padre nei momenti di debolezza. Nell’epistola di Giuda leggiamo che per edificare la nostra fede occorre pregare mediante lo Spirito Santo. L’apostolo Paolo, dopo aver descritto tutta l’armatura di cui si deve munire il credente, conclude dicendo: “Pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica…” (Efesini 6:18).