Dolore e Gioia

Dolore e Gioia

“In verità, in verità vi dico che voi piangerete e

farete cordoglio, e il mondo si rallegrerà. Sarete rattristati,

ma la vostra tristezza sarà cambiata in gioia”

[Giovanni 16:20]

 

L’assenza di Cristo dalla terra sarà un momento di dolore per i credenti, ma una gioia per il mondo. Gesú dice: “Voi piangerete e farete cordoglio, e il mondo si rallegrerà”. Confinare queste parole soltanto al momento in cui Cristo si appressava alla morte e alla sepoltura darebbe una visione ristretta del loro significato. Come molte delle espressioni di Gesú nell’ultima sera del Suo ministerio terreno, queste parole sembrano estendersi al tempo tra la Sua prima e la seconda venuta.

L’assenza personale di Cristo non può che essere un dolore per tutti i veri credenti. Gesú disse: “Possono gli amici dello sposo far cordoglio finché lo sposo è con loro? Ma verranno i giorni che lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno” (Matteo 9:15). La fede non è visione. La speranza non è certezza. Leggere e udire non è come contemplare. Pregare non è come parlare faccia a faccia. C’è qualcosa, persino nel cuore dei santi più eminenti, che non sarà soddisfatto appieno fin quando essi saranno sulla terra e Cristo nel cielo. Fino a quando dimoreranno in un corpo di corruzione e vedranno come in uno specchio, fin quando guarderanno la creazione gemere sotto il potere del peccato e tutte le cose non saranno ancora sottoposte a Cristo – fino ad allora la loro felicità e pace sarà necessariamente incompleta.

L’assenza personale di Cristo non è invece motivo di sofferenza per i figli di questo mondo. Non lo fu di certo per i Giudei increduli. Quando Cristo fu condannato e crocifisso, essi si rallegrarono, pensarono che Colui che riprendeva i loro peccati e le false dottrine fosse, finalmente, stato messo a tacere per sempre. La cosiddetta felicità di quanti rinnegano Cristo e la Sua autorità è completa senza di Lui. Tutto questo può apparirci molto sorprendente. Ma quale lettore attento della Parola può negarne la veridicità? Il mondo non vuole che Cristo ritorni e pensa di cavarsela a meraviglia senza di Lui. Che risveglio terribile ci sarà un giorno!

Lettura biblica: Giovanni 16:16-24 [vd. Apocalisse 7:9-17]