La Vera Pace

La Vera Pace

“Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo

avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo”

[Giovanni 16:33]

In questo versetto, il Signore indica in brevi parole l’oggetto o lo scopo dell’intero suo discorso, iniziato nel versetto 14, perché in tutto discorso, e non solamente ai versetti che precedono immediatamente, si riferisce l’espressione: “queste cose”. Lo scopo di Gesú, in tutto ciò che aveva detto, era quello di infondere pace nel cuore dei discepoli, un pace che avrebbero potuto trovare soltanto il Lui.

Tutti gli uomini cercano freneticamente la pace, ma questa ricerca è infruttuosa, perché appare evidente che non ci può essere pace nel mondo finché esisteranno violenza, paura e guerra. Quanti tentativi da parte degli uomini per raggiungere una pace individuale e collettiva! Alcuni pensatori moderni hanno dichiarato solennemente: “Bisogna creare situazioni ed ambienti favorevoli e poi si godrà la pace! Diamo ad ogni famiglia una casa confortevole, un’automobile, un lavoro sicuro con una retribuzione garantita ed allora avremo la pace!”. Quanto questa teoria sia errata lo si può rilevare dalle parole di Gesú: “Non è dall’abbondanza dei beni che uno possiede, che egli ha la sua vita” (Luca 12:15). L’uomo non godrà mai la vera pace finché non saprà rivolgersi verso la giusta direzione. “Gesú Cristo è la nostra pace” (cfr. Efesini 2:14). Noi abbiamo pace mediante il Suo sacrificio: “Giustificati dunque per fede, abbiamo pace con Dio per mezzo di Gesú Cristo, nostro Signore” (Romani 5:1).

La Parola del Signore non soltanto indica la via della vera pace mediante la fede in Gesú, ma rivela anche come conservarla: “In ogni cosa fate conoscere le vostre richieste a Dio in preghiere e suppliche, accompagnate da ringraziamenti. E la pace di Dio, che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesú” (Filippesi 4:7).

Come mantenere questa pace? Amando la Parola di Dio: “Grande pace hanno quelli che amano la tua legge e non c’è nulla che possa farli cadere” (Salmo 119:165).

 

Lettura biblica: Giovanni 16:25-33 [vd. Salmo 122]