L’Autorità Di Cristo

L’Autorità Di Cristo

“Giacché gli hai dato autorità su ogni carne, perché egli

dia vita eterna a tutti quelli che tu gli hai dati”

[Giovanni 17:2]

Quantunque il costante e supremo desiderio di Cristo fosse la glorificazione di suo Padre in tutte le cose, la parola “giacché”, con la quale inizia questo versetto, sembra indicare un modo speciale in cui quella glorificazione doveva essere raggiunta, in conformità con il grande mandato che Gli era stato conferito come Salvatore degli uomini.

Dal Salmo 8:6-8, sappiamo che l’autorità o l’imperio che appartiene a Cristo, quale ultimo Adamo, si estende a tutto il creato, ma qui Egli lo circoscrive a “ogni carne”, cioè all’umanità nella sua caduta e corruzione, perché soltanto gli uomini possono partecipare a tutte le benedizioni che derivano dalla signoria di Cristo. Egli dichiara espressamente di aver ricevuto questa autorità dal Padre, perciò Gesú la esercita nella Sua qualità di uomo, di mediatore e di Capo della Chiesa. Infatti, come Dio, uguale al Padre, Egli possedeva altresì un’autorità eterna e illimitata. Di questa Sua autorità come mediatore, ricevuta dal Padre, Cristo Gesú parla nei passi seguenti, laddove dichiara: “Ogni cosa mi è stata data in mano dal Padre mio …”; “Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra”; “Il Padre ama il Figlio, e gli ha dato ogni cosa in mano”; “il Padre non giudica nessuno, ma ha affidato tutto il giudizio al Figlio” (Matteo 11:27; 28:18; Giovanni 3:15; 5:22).

Questa Sua autorità il Signore la esercita nel donare vita eterna: le chiavi del cielo sono nelle Sue mani. Perciò, tutti sono invitati a ravvedersi e a credere, senza distinzione. L’espressione “vita eterna” comprende ogni cosa che è necessaria alla completa salvezza dell’anima: la giustificazione, la santificazione e la perseveranza finale e noi non abbiamo bisogno di salire in cielo per consultare i rotoli dei consigli eterni per comprenderlo, perché Cristo è venuto a noi rivelandoci perfettamente il piano di Dio.

Ricevendo Gesú, riceverai vita eterna. Non esitare, dai il tuo cuore al Signore e sperimenterai anche tu la Sua autorità nel donare la vita.

Lettura biblica: Giovanni 17:1-5 [vd. Salmo 2]