Una Richiesta Saggia

Una Richiesta Saggia

“Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li preservi dal maligno”

[Giovanni 17:15]

 

Senza dubbio l’occhio onnisciente di Gesú scorgeva nel cuore dei discepoli un impaziente desiderio di uscire da questo mondo travagliato. Numericamente pochi e privi di forza, circondati da ogni lato da nemici e persecutori, potremmo anche noi comprensibilmente desiderare di essere liberati dalla scena del conflitto e di andare a casa. Persino Davide, ad un certo punto, esclamò: “… Oh, avessi ali come di colomba, per volar via e trovare riposo!” (Salmo 55:6).

Gesú, in questa Sua preghiera, ha lasciato delle parole sagge a beneficio perpetuo della Sua Chiesa. Ci ha impartito una grande lezione: Egli ritiene che sia meglio far rimanere i Suoi nel mondo e preservarli dal maligno, anziché toglierli dal mondo e allontanarli dalla presenza del male.

Non è difficile vedere la sapienza che traspare nel desiderio di Gesú per il Suo popolo: per quanto la nostra natura carnale preferirebbe sottrarsi al conflitto e alla tentazione, possiamo facilmente comprendere che questo non sarebbe per noi di alcuna utilità.

Come potrebbe il popolo di Cristo fare del bene al mondo se fosse tolto da esso subito dopo la conversione? Come potrebbero i credenti manifestare la potenza della grazia e dimostrare fede, coraggio e pazienza, come buoni soldati di un Signore crocifisso? Come potrebbero essere addestrati adeguatamente per il cielo e apprendere il valore del sangue, dell’intercessione e della pazienza del loro Redentore, se non facessero esperienze mediante la sofferenza?

Queste domande non ammettono che un’unica risposta: rimanere in questa valle di lacrime, tentati, provati e assaliti, essendo tuttavia preservati dal peccato, è il piano più sicuro per la santificazione dei credenti e per la gloria di Cristo.

 

 

 

 

 

Lettura biblica: Giovanni 17:13-26 [vd. Romani 12:14-21]