Un Luogo Speciale

Un Luogo Speciale

“Giuda, che lo tradiva, conosceva anche egli quel luogo,

perché Gesú si era spesso riunito là con i suoi discepoli”

[Giovanni 18:2]

Il giardino era il luogo in cui Gesú era solito riunirsi con i discepoli quando si recavano a Gerusalemme per le grandi feste ebraiche. In quelle occasioni affluiva in città una folla di adoratori e molti dovevano accontentarsi di una sistemazione di fortuna sotto alberi o rocce, all’aria aperta. Fatta eccezione per la celebrazione della Cena del Signore, nei Vangeli non abbiamo alcuna menzione di case in cui Gesú dimorasse abitualmente quando si trovava a Gerusalemme. In ogni caso, Giovanni ci dice che in questo giardino Gesú e i Suoi discepoli erano usi riunirsi, forse non soltanto per trovare riposo quando venivano a Gerusalemme per le solennità, ma anche per raccogliersi in preghiera o ascoltare il Maestro impartire qualche preziosa lezione spirituale. Giuda imbastì il suo piano sapendo benissimo dove trovare Gesú. Il cuore di Giuda deve essere stato disperatamente indurito, poiché dopo essere stato testimone – in quel luogo – di tanti incontri spirituali, scelse proprio quel posto per tradire il suo Maestro.

Il fatto che il traditore Giuda conoscesse quel luogo, mentre Gesú vi si recava deliberatamente dimostra tre cose. La prima è che il Signore andò volontariamente e spontaneamente alla morte; Egli andò nel giardino, ben sapendo che Giuda conosceva quel luogo. Un’altra cosa è che il Signore aveva l’abitudine di andare spesso in quel giardino, tanto che Giuda era certo di trovarlo lì. “Conosceva quel luogo”, perché aveva spesso udito il Maestro pregare e insegnare lì. Lo conosceva e tuttavia usò la sua conoscenza per fini malvagi!

Da questo versetto possiamo anche apprendere che non c’è niente di sbagliato nel riservarci un “luogo speciale” dove ritirarci in disparte con Dio. Persino il nostro benedetto Signore aveva un luogo speciale vicino a Gerusalemme, ove si recava per incontrarsi con i Suoi discepoli e con il Suo Padre celeste. Appartiamoci anche noi con Gesú e il luogo sarà speciale perché lì c’è il nostro divino Maestro.

 

 

Lettura biblica: Giovanni 18:1-3 [vd. Salmo 27]