Il Crogiuolo Della Prova

Il Crogiuolo Della Prova

“Ecco, io ti ho voluto affinare, ma senza ottenere argento; ti ho provato nel crogiuolo dell’afflizione” [Isaia 48:10]
Credente che sei nella prova, consolati con questo pensiero. Dio ti dice: “… Ti ho voluto affinare … Ti ho provato nel crogiuolo dell’afflizione”. La Sua parola non giunge come una pioggia morbida, che spegne la furia della fiamma? non è come un’armatura d’amianto contro la quale il calore non ha potere? Che l’afflizione venga: è la volontà di Dio. Povertà, puoi scavalcare la mia porta, ma il Signore è già nella mia casa, perché è la Sua volontà che si compie. Malattia, tu puoi manifestarti, ma io ho un balsamo pronto: Dio compie il Suo volere in me. Qualunque cosa mi accada in questa valle di lacrime, so che Dio è sovrano. Credente, se hai bisogno di un conforto maggiore, ricorda che il Figlio dell’Uomo è con te nel crogiolo. Nella tua stanza silenziosa, è seduto al tuo fianco. Colui che tu non vedi, ti ama; e se molte volte non Lo riconosci, Egli prepara il tuo letto nell’afflizione e rende morbido il tuo cuscino. Tu sei povero, ma nella tua casa disadorna, il Signore della vita e della gloria è un visitatore frequente; Egli ama entrare anche nei posti desolati, per poterti visitare. Il tuo amico ti sta sempre vicino. Non Lo puoi vedere, ma sei in grado di sentire il tocco delle Sue mani. Non senti la Sua voce? Persino nella valle dell’ombra della morte Egli dice: “… non temere, perché io sono con te; non ti smarrire, perché io sono il tuo Dio”. Ricordi le parole di Cesare al povero barcaiolo: “Non temere nulla: tu porti Cesare e tutta la sua fortuna”?(1). Non temere credente, Gesù è con te. In tutte le prove più dure, la Sua presenza è il tuo conforto e la tua salvezza. “Non temere, io sono con te”, è la Sua stabile promessa, rivolta a quanti si trovano nel “crogiolo dell’afflizione”. Ora rimani stretto a Cristo, affinché tu possa affermare: “Attraverso i fiumi e le fiamme, se Gesù mi guida Lo seguirò dovunque andrà”.