TEMPI MIGLIORI

TEMPI MIGLIORI

“… egli vedrà una discendenza, prolungherà i suoi giorni, e l’opera del S ignore prospererà nelle sue mani”
[Isaia 53:10]

Voi tutti che amate il Signore, pregate per un rapido adempimento di questa promessa. È facile pregare per i nostri desideri quando siamo ben radicati nelle promesse di Dio. Come può Colui che ha dato la parola rifiutare di mantenerla? La verità immutabile non può corrompersi con una bugia, e la fedeltà eterna non può degradarsi con l’indifferenza. Dio deve benedire il Suo Figliuolo, il Suo patto Lo vincola a farlo. Ciò che lo Spirito ci sollecita a chiedere a Gesù, è ciò che Dio ha stabilito di darGli. Ogni volta che preghi per il Regno di Cristo, i tuoi occhi vedono albeggiare il giorno benedetto che s’avvicina, in cui il Crocifisso sarà incoronato nello stesso luogo in cui fu rifiutato dagli uomini.
Coraggio, tu che pregando lavori e t’affatichi ottenendo un successo minimo: non sarà sempre così, ci saranno tempi migliori. I tuoi occhi non possono vedere il futuro benedetto, allora chiedi in prestito il telescopio della fede, rimuovi dalle “lenti” la nebbia del dubbio, guarda attraverso di esse e osserva la gloria futura. Lettore, voglio domandarti: “È questo l’oggetto della tua preghiera costante?”. Ricorda che lo stesso Cristo che ci ha esortato a chiedere: “Dacci oggi il nostro pane quotidiano”, ci ha insegnato prima un’altra affermazione: “Sia santificato il Tuo Nome; venga il Tuo regno; sia fatta la Tua volontà in terra come è fatta in cielo”. Le nostre preghiere non devono riguardare soltanto i nostri peccati, i nostri bisogni, le nostre imperfezioni, le nostre prove! Lasciamo che esse salgano lungo la scala stellata, e che giungano a Cristo stesso. Poi, una volta vicini al “propiziatorio”, coperto del sangue dell’Agnello, offriamo questa preghiera con perseveranza: “Signore, estendi il regno del Tuo diletto Figliolo”. Una simile richiesta, fatta con fervore, eleverà lo spirito di tutte le tue suppliche. Impegnati ad esaminare con cura la sincerità delle tue preghiere, cercando di promuovere la gloria del Signore.