UNITI A GESU’

UNITI A GESU’

“… ha dato sé stesso alla morte ed è stato contato fra i malfattori …”
[Isaia 53:12]

Perché Gesù sopportò di essere annoverato fra i peccatori? Questa meravigliosa condiscendenza fu giustificata da ragioni ben valide. In questo modo, infatti, Egli poté diventare il loro migliore Avvocato. In alcuni processi si verifica una sorta di identificazione dell’avvocato con il cliente e, agli occhi della legge, essi non possono essere considerati parti disgiunte. Ora, quando il peccatore è portato alla sbarra, Gesù stesso vi appare. Egli sta lì per rispondere all’accusa. Indica il Suo costato, le Sue mani, i Suoi piedi, e sfida la Giustizia a portare tutte le accuse contro il peccatore che rappresenta. Egli lo difende con il Suo sangue, e lo fa così trionfalmente che è considerato come lui e prende le sue parti, al punto che il Giudice proclama: “Vada egli per la sua strada: liberatelo, che non vada nella fossa, perché Egli ha trovato il suo riscatto”.
Il Signore Gesù fu annoverato con i trasgressori affinché il loro cuore potesse essere attirato verso di Lui. Chi può temere uno che è iscritto con noi nella nostra stessa lista? Sicuramente possiamo andare a Lui con fiducia, e confessare la nostra colpa. Colui che è stato annoverato con noi non può condannarci. Non è stato inserito nella lista dei trasgressori affinché potessimo essere scritti nel registro dei santi? Egli, santo, e iscritto nella lista dei santi, noi colpevoli e annoverati fra i colpevoli: Egli trasferisce il Suo Nome da quella lista a questo nero atto d’accusa, e i nostri nomi sono scritti nel registro di chi è stato accettato.
Gesù ha preso su Sé il nostro stato di miseria e di peccato, e tutto ciò che Egli possiede è diventato anche nostro. La Sua giustizia, il Suo sangue ed ogni cosa che Gli appartiene ce l’ha conferita in dote. Gioisci, credente, della tua unione con Colui che fu annoverato fra i trasgressori, e dimostra di essere veramente salvato, poiché sei stato pubblicamente ascritto fra coloro che sono nuove creature in Lui.