PIOGGE BENEFICHE

PIOGGE BENEFICHE

“Come la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza aver annaffiato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, affinché dia seme al seminatore e pane da mangiare, cosí è della mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non torna a me a vuoto, senza aver compiuto ciò che io voglio e condotto a buon fine ciò per cui l’ho mandata”
[Isaia 55:10, 11]

Conosciamo tutti l’effetto della pioggia, specialmente quando scende su un campo arido e secco. Le gocce penetrano nel terreno, raggiungendo le radici dell’erba morente, dei fiori secchi e degli alberi incurvati, e presto una nuova vita vigoreggia ovunque. L’erba è più verde; i fiori rinascono, emanando dolci fragranze; tutta la vegetazione si rinnova in modo lussureggiante.
Avviene lo stesso quando la Parola di Dio raggiunge una vita umana inaridita e morente.
Qualche volta la pioggia viene con il temporale, si accompagna a nuvole nere, ed è preceduta da lampi e da tuoni minacciosi. La gente è scossa, e osserva il cielo con spavento. Ma la tempesta passa, lasciando dietro di sé ricche benedizioni di pioggia, che fanno gioire i campi.
A volte Dio si presenta con un’energia impetuosa, improvvisa, come quella di Gesù, così come è raffigurata nei Vangeli. Certe volte Egli manda la Sua Parola in forma oscura e minacciosa, accompagnata da una malattia, da una perdita, una delusione, un dolore o una prova. All’inizio siamo spaventati, ma poi, quando le nuvole si sono dissolte, scopriamo che le nubi nere che tanto temevamo non erano altro che i messaggeri di Dio che recavano ricche benedizioni di grazia.
Ciò che è soprannaturale attira e spaventa al tempo stesso, ma dobbiamo imparare a non dipendere dal nostro umore e dalle nostre impressioni. Confidiamo soltanto in Dio per ogni cosa!