TELE DI RAGNO

TELE DI RAGNO

“Covano uova di serpente, tessono tele di ragno; chi mangia le loro uova muore, e l’uovo che uno schiaccia, dà fuori una vipera”
[Isaia 59:5]

Osservate la tela del ragno, e scorgerete una delle figure più suggestive della religione degli ipocriti. La tela serve a catturare la preda: il ragno si ciba di mosche, e il fariseo ha la sua ricompensa. Le persone ingenue sono facilmente intrappolate dalle false professioni di fede di alcuni, e persino i più giudiziosi a volte ci cascano. Filippo battezzò Simon mago, la cui finta dichiarazione di fede fu ben presto aspramente rimproverata da Pietro. L’abitudine, gli elogi, la reputazione e il loro progresso sociale, insieme con altre “mosche”, sono le sottili accortezze che gli ipocriti tengono nella loro rete. La tela del ragno è una dimostrazione d’abilità, vi si può ammirare la sottile scaltrezza di questo cacciatore. Come riesce a far passare una chiara bugia per verità? Come può far passare per oro il suo orpello? La tela del ragno è interamente prodotta dall’insetto. L’ape raccoglie la cera dai fiori, il ragno senza succhiare gli steli dei boccioli può filare la sua tela per qualsiasi lunghezza. Anche gli ipocriti trovano fiducia e speranza in loro stessi, la loro ancora è stata modellata sulla loro incudine, e la fune intrecciata dalle medesime mani. Essi stendono il loro fondamento e innalzano le colonne della loro casa, negando di essere debitori alla sovrana grazia di Dio.
Ma la tela del ragno è anche molto fragile. È tessuta in modo originale, ma non dura a lungo. L’ipocrita non ha bisogno di una batteria di cannoni per vedere frantumata la sua speranza, basterà un semplice soffio di vento. Le “tele” degli ipocriti presto cadranno, quando la ramazza del Signore inizierà il suo lavoro purificatore. Questo ci ricorda un altro particolare, vale a dire che queste tele non sono destinate a durare nella casa di Dio. Egli farà in modo che siano distrutte per sempre, assieme a tutti coloro che ne sono gli artefici. Anima mia, riposa su qualcosa di meglio di una tela di ragno. Sia il Signore Gesù il tuo eterno rifugio.