Uguali, Ma Diversi

Uguali, Ma Diversi

“Allora il discepolo che Gesú amava disse a Pietro:

‘È il Signore!’ Simon Pietro, udito che era il Signore,

si cinse la veste, perché era nudo, e si gettò in mare”

[Giovanni 21:7]

 

Ancora una volta, in questo episodio particolarmente interessante, vediamo Pietro e Giovanni a fianco a fianco nella stessa barca e, ancora una volta, come al sepolcro, assistiamo a due comportamenti completamente diversi da parte di questi due discepoli. Mentre Gesú era a riva, nella fioca luce del mattino, Giovanni fu il primo a percepire chi Egli fosse e a dire: “È il Signore”, ma Pietro fu il primo a precipitarsi in acqua e ad affannarsi per avvicinarsi al Maestro. In una parola, Giovanni fu il primo a vedere, ma Pietro il primo ad agire. Lo spirito tranquillo e amorevole di Giovanni era il più veloce a discernere, ma la natura ardente e impulsiva di Pietro era la prima a muoversi. Entrambi erano apostoli, entrambi erano credenti, entrambi amavano il Signore, vissero per Lui e furono fedeli fino alla morte. Ma il loro temperamento naturale era diverso.

Non dimentichiamo la lezione pratica che abbiamo davanti agli occhi. Usiamola diligentemente nel formarci la nostra opinione dei credenti. Non giudichiamoli inconvertiti perché non vedono il sentiero del dovere dal nostro punto di vista o non sentono le cose esattamente come noi. È scritto: “Ora vi è diversità di doni, ma vi è un medesimo Spirito” (I Corinzi 12:4). I doni dei figli di Dio non sono elargiti a tutti esattamente nella stessa misura e con lo stesso grado. Alcuni ricevono più di un determinato dono e altri più di un altro. Alcuni possiedono doni che risplendono maggiormente in pubblico e alcuni doni che emergono nel privato. Alcuni brillano di più in una vita semplice e altri in una più esuberante e ricca di impegni. Tuttavia, ognuno dei membri della famiglia di Dio, a suo modo e a suo tempo, porta gloria al Suo nome. Marta era “tutta presa dalle faccende domestiche”, mentre Maria, “seduta ai piedi di Gesú, ascoltava la Sua parola”. Eppure venne il giorno in cui Maria fu schiacciata dal peso del dolore e la fede di Marta risplendette più forte di quella della sorella. Quanto siamo diversi, eppure così uguali!