Gesú Lo Sa

Gesú Lo Sa

“In verità, in verità ti dico che quand’eri più giovane, ti cingevi da solo

e andavi dove volevi; ma quando sarai vecchio, stenderai le tue mani

e un altro ti cingerà e ti condurrà dove non vorresti”

[Giovanni 21:18]

La storia futura dei figli di Dio, nella vita come nella morte, è preconosciuta da Cristo. Il Signore disse a Simon Pietro: “Quando sarai vecchio, stenderai le tue mani e un altro ti cingerà e ti condurrà dove non vorresti”. Queste parole furono una predizione della morte dell’apostolo. Si adempirono anni dopo, quando Pietro, come si suppone, fu crocifisso per amore di Cristo. Il tempo, il luogo, il modo e la sofferenza della morte del discepolo furono tutti dettagli previsti dal Maestro.

Questa verità ci infonde una grande consolazione. Avere preconoscenza delle cose, nella maggior parte dei casi, sarebbe per noi soltanto fonte di ansietà. Essere a conoscenza di ciò che si abbatterà sulla nostra vita, senza essere in grado di impedirlo, contribuirebbe soltanto a farci stare male. Ma è di ineffabile consolazione ricordare che tutto il nostro futuro è conosciuto da Cristo. Non esistono la fortuna, il caso o l’evento fortuito nel viaggio della nostra vita. Ogni cosa, dall’inizio alla fine, è stabilita da Colui che è troppo saggio per sbagliare e troppo amorevole per farci del male. Custodiamo gelosamente questa verità nel cuore e usiamola diligentemente nei giorni di oscurità per i quali dovremo passare. In quei momenti dovremo appoggiarci sul pensiero: “Cristo lo sa e lo sapeva quando mi ha chiamato ad essere Suo discepolo”.

Sarebbe sciocco lamentarsi e mormorare, dovremmo piuttosto aggrapparci alla consapevolezza che Gesú fa ogni cosa bene. È inutile agitarsi e ribellarsi quando abbiamo dei calici amari da bere. Dovremmo piuttosto esclamare: “Anche questo proviene dal Signore, Egli l’ha previsto e l’avrebbe sicuramente impedito se non fosse stato per il mio bene”. Beati quanti hanno lo stesso sentimento di quel credente che diceva: “Ho fatto un patto con il mio Signore: che non me la prenderò mai per quello che Egli fa nella mia vita”.