IL POTENTE SOVRANO

IL POTENTE SOVRANO

“Poiché il giorno della vendetta, che era nel mio cuore, e il mio anno di redenzione sono giunti”
[Isaia 63:4]

Queste parole tanto dure, e al contempo ammonitrici, insegnano che Dio è un giusto Giudice, che regna sovrano sui popoli. È scritto, infatti: “… Ho calpestato popoli nella mia ira” (v. 6). Se ci si sofferma a meditare su questa breve frase, si considererà immediatamente una delle prerogative più consone all’Onnipotente Iddio.
Non sempre ci rendiamo conto del fatto che il Signore è Sovrano sulla nostra vita ed è in grado di compiere tutto ciò che vuole. La figura presentata da Isaia è quella del conquistatore, vincitore assoluto sui nemici e difensore della giustizia divina. Questa figura ricorda quanto magnifico sia il nostro Signore e quanto sia terribile la Sua ira.
Come credenti, essendo stati rigenerati per virtù dello Spirito Santo, non dobbiamo più temere la Sua reazione: “… eravamo per natura figli d’ira … ma Dio, che è ricco in misericordia … ci ha vivificati con Cristo …” (Efesini 2:3-5). Siamo comunque chiamati a meditare sull’onnipotenza di Dio, confidando in Colui che ci ha promesso il Suo aiuto: “… tutte le cose che voi domanderete pregando, credete che le avete ricevute, e voi le otterrete” (Marco 11:24).
Il Nuovo Testamento certifica che Dio ha spiegato tutta la Sua potenza per salvarci e per proteggerci dal male, di cosa dovremmo aver timore? Egli è il nostro difensore, Colui che nella Sua infinita pazienza ci incontra e ci solleva come il pastore fa con le sue pecore.
Il Signore è dunque la nostra guida, la nostra fortezza potente, all’ombra Sua non temeremo alcun male, poiché è scritto: “Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono” (Giovanni 10:27).