Imitare Cristo

Imitare Cristo

“Chi dice di rimanere in lui, deve camminare com’egli camminò”

[I Giovanni 2:6]

Perché i credenti dovrebbero imitare Cristo? Sicuramente per il proprio bene. Se vogliono godere di buona salute spirituale, se desiderano sfuggire alla malattia del peccato e sperimentare il vigore di una crescita nella grazia, Gesú deve essere il loro costante modello: devono seguire le Sue orme. Per la loro felicità, se vogliono bere il vino ben decantato, se vogliono sperimentare una santa e benedetta comunione con Cristo, se vogliono elevarsi al di sopra delle preoccupazioni e dei dolori di questo mondo, devono camminare come Egli camminò. Niente ci aiuta ad avanzare speditamente verso il cielo come permettere all’immagine del Figlio di Dio di governare ogni moto del nostro cuore.

Quando, per la potenza dello Spirito Santo, sei reso in grado di camminare con Gesú seguendo le Sue orme, allora sei il più felice dei figli di Dio e quello che risplende maggiormente.

Sforziamoci di essere come Gesú anche per amore della nostra fede. Il cristianesimo è stato ferocemente colpito da nemici crudeli, ma le ferite più gravi gli sono state inferte dai suoi seguaci. Chi ha causato le ferite nella mano della Pietà? Il cristiano che ha brandito il pugnale dell’ipocrisia. L’uomo che entra nell’ovile con l’inganno, non essendo che un lupo travestito da pecora, minaccia il gregge più del leone dall’esterno.

Sopra ogni altra cosa, però, imitiamo l’esempio di Cristo proprio per amore Suo.

Fratello, ami il tuo Salvatore? Il Suo nome è prezioso per te? La Sua causa è cara al tuo cuore? Desideri che Egli sia glorificato? Allora imita Gesú, sii una lettera di Cristo, conosciuta e letta da tutti gli uomini.

 

Lettura biblica: I Giovanni 2:1-6 [vd. Efesini 4:1-16]