Una Dichiarazione Di Fiducia

Una Dichiarazione Di Fiducia

“Signore, mia forza, mia fortezza e mio rifugio nel giorno dell’avversità! …” [Geremia 16:19]

Questa è la dichiarazione del profeta in risposta alla nuova chiamata che Dio gli rivolge. L’Eterno aveva invitato il Suo servitore a prendere le distanze con risolutezza dalle desolanti realtà spirituali in cui il popolo aveva scelto di vivere. Geremia era chiamato ad una vita di personale intimità con il Signore, esortato ad appartarsi in solitudine con Lui.
A questo invito divino di consacrazione, il profeta risponde con le parole del testo, che costituiscono un’affermazione di completa fiducia nel Signore.
Geremia aveva compreso l’importanza dell’opera che doveva svolgere, sapeva che avrebbe dovuto affrontare delle esperienze tristi e dolorose, perciò necessitava di tutto l’aiuto del suo Dio. Egli era consapevole della propria debolezza ma era altrettanto certo che il Signore sarebbe stato la sua forza in ogni momento. Egli sapeva che avrebbe dovuto affrontare attacchi di ogni genere, ma l’Eterno sarebbe stato con lui; i dolori e le sofferenze lo avrebbero spinto a riconoscere Dio come il suo solo rifugio.
Quest’esperienza sarebbe stata triste dal punto di vista umano, ma preziosa in una prospettiva divina, poiché il servitore di Dio avrebbe imparato a separare le cose preziose da ciò che è vile.
Come credenti, talvolta anche noi dobbiamo sperimentare amarezze, delusioni e persecuzioni, ma la nostra sicurezza viene dall’Iddio che ci ha salvato e che continua a sostenerci in Cristo Gesù.
Come credenti in Cristo e nell’Evangelo possiamo riaffermare con forza la medesima invocazione del profeta, sapendo che il Signore non ci ha lasciato orfani ma ci ha dato lo Spirito della Verità, il Consolatore. Egli rende attuali le Sue promesse ogni giorno di più nella nostra vita e così scopriamo quanto Dio sia per noi forza, fortezza e rifugio nel giorno della distretta!