Invidia Corrosiva

Invidia Corrosiva

“Ho scritto qualcosa alla chiesa; ma Diotrefe,

che aspira ad avere il primato tra di loro, non ci riceve”

[III Giovanni 9]

 

Non tutti, in seno alla chiesa di cui Gaio era membro, erano come lui dei cristiani umili, dal cuore ripieno d’amore per la causa della verità. Egli, forse, manteneva tale condotta non senza contrasti e critiche e lo si può evincere dalla presenza scomoda di personaggi come Diotrefe: l’esatto opposto di Gaio!

Di costui Giovanni lamenta: non accoglie le nostre esortazioni, non riconosce la nostra autorità apostolica. Di Diotrefe non sappiamo altro all’infuori di quello che ci è detto qui, ma già basta per dipingere di lui un quadro a tinte fosche. Era, forse, una persona che rivestiva una certa autorità nella chiesa, questo lo si potrebbe desumere dall’espressione del versetto 10: “… li caccia fuori dalla chiesa …”, come nell’esercitare una sorta di scomunica. D’altra parte, però, se fosse stato una persona che rivestiva una certa autorità, non si spiega facilmente la sua smania di primato. È più probabile che fosse un membro della chiesa in condizione di esercitare piuttosto un’influenza preponderante a motivo della sua cultura o della sua condizione sociale, oppure a motivo delle sue ricchezze. Fatto sta che egli era roso dall’ambizione di dominare in seno alla fratellanza, e vedeva quindi di mal occhio l’autorità apostolica di Giovanni e la sovrintendenza ch’egli esercitava sulle chiese dell’Asia proconsolare.

Purtroppo, sappiamo bene che anche oggi esistono personaggi simili che popolano le chiese del Signore: gente che brama primeggiare, essere considerata importante, sempre sotto i riflettori e pronta ad esprimere la propria opinione anche quando non richiesta. Fratelli e primedonne che vogliono imporre le proprie ragioni, spesso denigrando gli altri fratelli o soverchiando quelli più umili e mansueti. Ma la loro superbia non troverà mai soddisfazione e il loro despotismo avrà breve durata, perché ci saranno sempre anche dei Demetrio pronti ad aiutare tutti i Gaio.

Il Signore ci aiuti a scegliere per la nostra vita il genere di testimonianza silenziosa di Gaio e di Demetrio e non quella fragorosa di Diotrefe!

 

Lettura biblica: III Giovanni 7-15 [vd. I Corinzi 1:4-13]