Le Chiavi Della Morte

Le Chiavi Della Morte

“… Ero morto, ma ecco sono vivo per i secoli dei secoli,

e tengo le chiavi della morte e dell’Ades”

[Apocalisse 1:18]

 

Cristo possiede la vita assoluta, divina, al pari del Padre. Nell’Antico Testamento Yahwèh è chiamato spesso il Dio vivente e la forma usuale del giuramento è: “Com’è vero che il Signore vive …”. È vero che Cristo, con la Sua incarnazione, si sottopose alla morte fisica per amore degli uomini e Giovanni l’aveva visto inchiodato dalla croce; ma la vita ha trionfato sulla morte con la risurrezione, talché ora, nella Sua persona glorificata, Egli possiede una vita che non è più soggetta alla morte, una vita che Egli può comunicare alle membra del Suo corpo: “Ancora un po’, e il mondo non mi vedrà piú; ma voi mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete” (Giovanni 14:19). La morte è stata sommersa dalla vittoria del Redentore.

Al Calvario Giovanni l’aveva visto rendere lo spirito, aveva udito il Figlio esclamare: “ È compiuto!”, ora eccolo vivente per i secoli dei secoli. Ma c’è un’aggiunta, una precisazione importante: Egli è Colui che tiene le chiavi della morte e dell’Ades, perché Lui apre e nessuno chiude, chiude e nessuno apre.

Tenere le chiavi che aprono e chiudono un luogo equivale ad esserne il padrone, come ci ricorda Isaia: “Metterò sulla sua spalla la chiave della casa di Davide; egli aprirà, e nessuno chiuderà; egli chiuderà, e nessuno aprirà” (22:22). Morte e Ades, o soggiorno dei morti, esprimono lo stesso concetto. Si parla delle porte della morte in Giobbe 38:17; Salmo 9:13; delle porte dell’Ades in Matteo 16:18; Isaia 38:10, ma il Risorto è Colui che decide quando aprirle. Ci sia di conforto sapere che la morte non potrà inghiottirci se il Signore non ne apre le porte, infatti, Egli non apre le porte della morte ai Suoi prima che abbiano compiuta l’opera ad essi assegnata. Egli è entrato nell’Ades da vincitore per predicare agli spiriti la Redenzione compiuta (I Pietro 3:18); egli ne trarrà a suo tempo i redenti che avranno parte alla prima risurrezione Apocalisse 20:4-6 e, alla risurrezione universale, la morte e l’Ades dovranno rendere i loro morti e saranno inabissati per sempre Apocalisse 20:13-14. La morte non ti spaventi, Cristo ha le chiavi.

 

Lettura biblica: Apocalisse 1:9-20 [vd. Giobbe 33:14-33]