Potente a salvare

Potente a salvare

“Il loro vendicatore è forte; si chiama Signore degli eserciti; certo egli difenderà la loro causa, dando riposo alla terra e gettando lo scompiglio fra gli abitanti di Babilonia”[Geremia 50:34]

I nostri peccati sono tali che spesso ci limitano. Le nostre trasgressioni sono svariate, e abbiamo bisogno di un Salvatore che sia pienamente in grado di liberarci. Non è un semplice insegnante quello che potrebbe aiutarci. Nessun riformatore sociale può sperare di avere successo, perché il nostro sviamento scaturisce dal peccato interiore. Nessun cambiamento politico potrebbe raddrizzare le sorti di un cuore traviato. Nessun uomo buono può annientare la potenza del male o espiare le proprie colpe al cospetto di un Dio santo. È venuto, però, Colui che può salvare anche il peggiore dei peccatori e che è capace di preservare un’anima sino alla fine. Egli è il Figlio di Dio; soltanto Lui è del tutto adatto a riconciliarci con l’Eterno e a liberarci dal male.

C’è dunque un’abitudine scorretta dalla quale Egli non possa liberarci? Una situazione difficile o una circostanza grave dalla quale Egli non sappia districarci? La risposta a queste domande è assolutamente negativa. Allora volgiamoci a Lui con piena fiducia, affinché ci conduca al trionfo.

E cosa pensiamo riguardo agli altri? C’è un peccatore che Egli non possa salvare o una persona delusa che non sappia illuminare? La parola di salvezza è divina, niente di meno di questo. È necessario un vero miracolo per la liberazione e la rigenerazione di una qualsiasi persona, vecchia o giovane, morale o immorale, religiosa o irreligiosa. Non riusciamo a credere che Egli possa e voglia salvare chiunque? Eppure è Lui che scacciò sette demoni da Maria Maddalena e che istruì Nicodemo. Egli fu Colui che fermò il capo dei persecutori della prima Chiesa facendone l’apostolo delle genti.

Consideriamo sufficientemente grande la forza del nostro Signore? Ci aspettiamo che Egli compia grandi cose? Non perdiamo le speranze troppo facilmente, poiché il Redentore è forte e si aspetta di poter salvare altri: questi dai propri peccati e noi dalla nostra incredulità