Gesú Ha La Chiave

Gesú Ha La Chiave

“Queste cose dice il Santo, il Veritiero, colui che ha la chiave di Davide,

colui che apre e nessuno chiude, che chiude e nessuno apre”

[Apocalisse 3:7]

 

 

In questo versetto Gesú si presenta con alcuni appellativi propriamente Suoi.

Egli è il Santo. Il nome di Cristo è quello di “Colui che è l’Alto, l’eccelso, che abita l’eternità, e che si chiama il Santo”. Egli è il Santo di Dio, che odia il peccato e ama la giustizia. Egli è il Santo, ma nel Suo amore agisce in favore dei deboli (v. 9). All’infinita misericordia e compassione di Cristo è congiunta la santità ed Egli esorta: “Siate santi perché io sono santo”.

Egli è il Veritiero. Questa caratteristica di Cristo ricorre frequentemente nella Scrittura. Egli è fedele e verace; è la vera luce, il vero pane, il vero vino, il testimone verace, il vero Dio. Tutte le promesse di Dio sono in Lui sì e amen. Le Sue parole sono vere, le Sue opere sono autentiche, le Sue vie sono giuste, i Suoi inviti sinceri e il Suo amore è reale.

Come figlio di Davide e Signore di Davide, Egli ha diritto a tutto quello che Davide possedeva. Egli è l’erede legittimo della sua corona. Qui, in particolare, Egli si presenta come il possessore della chiave di Davide, cioè come Colui che ha l’autorità e la capacità di aprire la porta e ammettere chi ha il diritto di entrare. Egli può aprire e nessuno chiuderà: questa è la grazia. Egli può aprire e nessuno chiuderà: questa è sovranità. Questa combinazione di grazia e sovranità che Gesú proclama era quello di cui la chiesa di Filadelfia aveva particolare bisogno, per essere a un tempo incoraggiata e stimolata.

Il riferimento, qui, è a Isaia 22:22 dove Eliachim che viene presentato quale figura di Uno maggiore di lui e maggiore di Davide. Questi era un ciambellano reale, un guardiano della casa, come Giuseppe nel palazzo di Faraone. Cristo viene rappresentato non soltanto come il possessore regale della casa, ma anche come Colui al quale è affidata la custodia della sua porta. Egli è la porta e anche il portinaio. Egli è la pastura e anche il pastore. Ogni potestà Gli è stata data in cielo e in terra. Il Padre ama il Figlio e Gli ha dato ogni cosa in mano, Egli ha molte chiavi!

 

Lettura biblica: Apocalisse 3:7-13 [vd. Isaia 9:5, 6]