L’Agnello Sul Trono

L’Agnello Sul Trono

“… l’Agnello che è in mezzo al trono li pascerà e li guiderà alle sorgenti

delle acque della vita; e Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi”

[Apocalisse 7:17]

Se l’Agnello di Dio è in mezzo al trono, non dobbiamo vergognarci della nostra fede nel Signore Gesú. L’infamia e il vituperio della croce sono stati tolti e ora contempliamo il Signore nella gloria e nello splendore del trono.

Se l’Agnello è sovrano, la Chiesa di Dio è al sicuro. La Chiesa sulla terra, il residuo che combatte, non corre alcun pericolo se l’Agnello è assiso sul trono. Alcuni temono l’ardore di quanti cercano di demolire la dottrina, il culto e il governo della casa di Dio. Non ti preoccupare, fatti animo, perché l’Agnello regna!

Se l’Agnello è sul trono, i nemici di Cristo tremeranno e saranno smarriti (cfr. Salmo 2). Cristo è l’Agnello, ma anche un leone pronto a dilaniare i Suoi nemici. Poiché l’Agnello è sul trono, il nostro cuore può elevarsi ad una speranza viva. L’Agnello immolato è stato innalzato e adesso possiamo comprendere chiaramente il sogno di Giacobbe: “… una scala poggiava sulla terra, mentre la sua cima toccava il cielo …” (Genesi 28:12). Quella scala è Cristo: i piedi che poggiano sulla terra indicano la Sua umiliazione “nei giorni della Sua carne”, la cima che tocca il cielo ci parla della Sua attuale posizione sul trono. È PER QUESTA SCALA CHE POSSIAMO SALIRE DALLA TERRA AL CIELO.

Il vero credente confida nell’Agnello sul trono. Il tuo cuore si riempie di letizia al pensiero che Dio ha riversato un tale onore su Cristo? Il tuo cuore salta di gioia al pensiero che il trono di Dio è anche quello del tuo Salvatore e che questo trono è accessibile anche a te, che ti puoi accostare con piena fiducia grazie al sangue dell’Agnello?

Questo trono è il luogo del nostro santuario. Quando la Parola di Dio dice: “Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovar grazia ed essere soccorsi al momento opportuno” (Ebrei 4:16) non significa che dobbiamo arrampicarci in cielo, ma che possiamo avvicinarci a Dio in Cristo. Questo trono, che è nel cielo, è anche nella nostra cameretta! Signore grazie per questo immenso privilegio!

 

Lettura biblica: Apocalisse 7:13-17 [vd. Isaia 52:7-15]