Un Sogno Realizzabile

Un Sogno Realizzabile

“I morti cadranno in mezzo a voi, e voi conoscerete che io sono il Signore” [Ezechiele 6:7]

Cosa c’è di più importante di conoscere il Signore? Sicuramente è quanto di più elevato l’uomo possa desiderare. Conoscere personalmente il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo non è una utopia, né una chimera, ma la concreta esperienza che ogni persona può e deve fattivamente realizzare nella propria vita. Per conoscere l’Eterno non si può prescindere, difatti, da un incontro personale con Lui. Considera che la conoscenza di Dio non è una teoria da studiarsi su testi di teologia dogmatica, ma consiste nell’incontro personale dell’uomo peccatore con Dio tre volte santo.

Gli uomini conosceranno Dio dalla Sua Parola.

Dio non è muto, ma parla! E lo fa tramite la Sua Parola scritta. La Bibbia, infatti, è la Parola di Dio, poiché nella sua totalità è ispirata dallo Spirito Santo. Dio parla mediante le sollecitazioni dello Spirito Suo rivolte alla nostra coscienza. Egli parla attraverso la predicazione e l’annuncio dell’Evangelo.

Gli uomini conosceranno il Signore dal Suo amore.

L’essenza stessa di Dio è amore: c’è sempre stato un “residuo” che è “scampato” dal giudizio per aver accettato l’offerta d’amore proveniente dal Signore (v. 8). L’amore di Dio non si manifesta solamente nella salvezza di coloro che vanno a Lui con fede, ma soprattutto nella correzione e nell’ammaestramento. Il Signore disciplina il Suo popolo, perché lo ama: “… il tuo bastone e la tua verga mi danno sicurezza” (Salmo 23:4). Il sommo Vasaio prende la semplice argilla e la lavora per farne dei vasi ad onore!

Gli uomini Lo conosceranno dalla Sua giustizia.

L’amore eterno di Dio non annulla la Sua eterna giustizia, perciò Egli non lascerà impunito il peccatore che non si ravvede. Ricorda il Signore ha riconosciuto giusto il peccatore penitente da quando il Suo Figlio si è offerto come sacrificio vicario sulla croce, ma certamente la Sua giustizia non permetterà che l’impenitente sia salvato!

Se oggi tu non ascolti la Parola e non accetti il Suo amore, un giorno la Sua giustizia ti ritroverà … e dovrai riconoscere drammaticamente il Signore come tuo giudice.