Vita Nuova

Vita Nuova

“Io darò loro un medesimo cuore, metterò dentro di loro un nuovo spirito, toglierò dal loro corpo il cuore di pietra,e metterò in loro un cuore di carne”[Ezechiele 11:18]

Nell’anno 597 a.C. una parte della nazione d’Israele era stata deportata a Babilonia, mentre il rimanente era rimasto in Gerusalemme. Questi scampati si sentivano al sicuro poiché abitavano tra le mura della città ed avevano il tempio, ma conducevano una vita corrotta.

L’Eterno mette a nudo la reale situazione in cui versa questa parte del popolo, che non dimostra alcun interesse per Dio, né per ciò che Egli va rivelando tramite il Suo profeta. Ma nel momento meno atteso, il giudizio divino giunge fino a loro.

Il Signore, per mezzo di Ezechiele, rivela che i veri Israeliti sono coloro che risiedono a Babilonia, e sebbene siano privi del tempio, Dio stesso è per loro un santuario. Un giorno Egli li ricondurrà in Palestina, donando loro un cuore nuovo, sensibile alla Sua presenza ed uno spirito rigenerato, affinché osservino fedelmente la Sua Legge.

Possiamo rapportare il ritorno in patria del popolo di Israele, dopo un lungo periodo di schiavitù, con l’opera di Cristo, il quale ci ha tratto fuori dal peccato, dalla solitudine e dalla disperazione, introducendoci nella comunione con il Padre, nel vero santuario: Dio stesso! Ti trovi ancora in Babilonia, sotto la schiavitù del peccato, oppure ne sei uscito e stai godendo una profonda comunione con il Signore? Non pensare di sentirti approvato da Dio soltanto perché professi una religione; la vera pace si può godere soltanto in Cristo. Dio non gradisce una santità esteriore di individui formalmente religiosi; Egli esige vera integrità di cuore, e una vita rinnovata dalla potenza dello Spirito Santo. Iddio ci aiuti a vivere come Egli vuole.