La Veste Della Sposa

La Veste Della Sposa

“Le è stato dato di vestirsi di lino fino, risplendente e puro;

poiché il lino fino sono le opere giuste dei santi”

[Apocalisse 19:8]

 

Partecipando a un matrimonio ci aspettiamo sempre alcune cose: che la sposa si presenti in un abito meraviglioso, preparato appositamente per l’occasione, che l’ambiente sia accogliente, che ci sia del buon cibo e che gli ospiti partecipino alla felicità degli sposi.

In questo versetto la nostra attenzione è concentrata sul vestito. La Sposa si è preparata nel modo giusto, cercando di fare quanto necessario per piacere al proprio Sposo, rivestendosi cioè non di ornamenti mondani come la meretrice, ma di quelli spirituali che sono di gran prezzo agli occhi di Dio (cfr. I Pietro 3:3-6). È vestita di lino fino, risplendente e puro, che, come ricorda l’apostolo Giovanni, raffigura le opere giuste dei santi. Questa veste di buone azioni, manifestazione esterna della vita interiore di fede e di amore, le è stata data, come insegna Paolo: “… essendo stati creati in Cristo Gesú per fare le opere buone, che Dio ha precedentemente preparate affinché le pratichiamo” (Efesini 2:10). Nelle due espressioni: “Le è stato dato” e “si è preparata”, ci viene presentata la parte di Dio e quella dell’uomo nell’opera della redenzione.

La veste fatta di lino puro ci parla della qualità sostanziale di tale abito: non conta tanto la fattezza, quanto più la sostanza, il materiale usato che, per certi versi, ci riporta alle parole di Paolo quando esorta i Corinzi a costruire la propria vita spirituale, in vista dell’eternità, non con paglia, fieno o legno, ma con oro argento e pietre preziose.

La veste pura che il Signore prepara per la sposa ci ricorda anche una scena del libro di Zaccaria, nella quale Dio ricopre il sommo sacerdote Giosuè di abiti bianchi e puri a significare il perdono dei suoi peccati. Nell’Apocalisse, inoltre, leggiamo che i credenti sono esortati a mantenere le loro vesti pure e a fare attenzione a non essere trovati svestiti (cfr. Apocalisse 3:4, 5, 18; 16:15).

Le nostre opere buone non possono salvarci, ma la nostra fedeltà a Cristo in risposta alla Sua salvezza dimostra che siamo la Sua sposa.

 

Lettura biblica: Apocalisse 19:1-10 [vd. I Corinzi 3:12-17]