Il Giudizio Di Satana

Il Giudizio Di Satana

“E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco

e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta;

e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli”

[Apocalisse 20:10]

 

Come si può notare da questo brano profetico, mille anni non bastano a cambiare la cattiveria e gli obiettivi malvagi di Satana. Ecco perché, dopo l’ennesima ribellione, il diavolo sarà in ultimo gettato nello stagno di fuoco per esservi tormentato “giorno e notte, nei secoli dei secoli” (v. 10).

La giusta e inevitabile punizione per chi è eternamente malvagio non può che essere una condanna eterna. Questo, naturalmente, vale anche per quei peccatori incalliti, di cui parlano i versetti successivi, che non hanno voluto aver parte alcuna nella redenzione: la sorte riservata a queste anime eternamente asservite al peccato sarà una condanna perpetua senza alcuna possibilità di remissione.

Una nota setta religiosa sostiene che l’inferno non esiste e che Dio annienterà sia il diavolo sia le anime dei peccatori; molti “credenti” nominali sostengono, invece, che il Signore punirà i peccatori e Satana ma comunque, alla fine, tutti saranno salvati. Entrambe le posizioni cercano di negare l’idea di una pena eterna e ineluttabile, ma la Bibbia non lascia dubbi al riguardo: la pena non avrà fine e sarà terribile!

Sapendo che gli resta poco tempo e che non ha scampo, fa di tutto per pervertire le anime, per tentare, corrompere e mescolare la verità con la menzogna. Egli sa che la Chiesa può intralciare o sconvolgere i suoi piani distruttivi e per questo motivo attacca ferocemente i credenti più zelanti e le comunità più fedeli. Se Satana ha osato tentare Gesú, pensi che lascerà in pace te o il tuo pastore?

Ma grazie a Dio, noi conosciamo Chi alla fine avrà la vittoria. Per quanto riguarda il presente, le Scritture ci danno un ottimo consiglio: “Rivestitevi della completa armatura di Dio, affinché possiate star saldi contro le insidie del diavolo … e restare in piedi dopo aver compiuto tutto il vostro dovere” (Efesini 6:11, 13).

 

Lettura biblica: Apocalisse 20:7-10 [vd. Efesini 6:10-17]