Se di Cristo il nome ami

Se di Cristo il nome ami

Le parole dell’inno “Se di Cristo il nome ami” sono state scritte da Lydia Odell, che nacque a Petersburg, New York, ilsediCristoilnomeami 2 settembre 1809. Non si sa da quando ma la sua vita fu caratterizzata da una forte disabilità: fu costretta a letto per la maggior parte della sua vita da adulta. Nonostante la sua disabilità le venne riconosciuta una forte attività e vitalità cristiana.

Dopo che Lydia e sua sorella si convertirono furono incaricate di fondare una chiesa battista nella loro città natale, Petersburg. Successivamente Lydia si sposò e si trasferì a New York City, ebbe tre figli: Edgar, John e Lydia. Anche a New York City, dove continuò a studiare la Bibbia e a scrivere, si dedicò al suo lavoro cristiano: la sua casa era sempre aperta a predicatori, evangelisti e ai fratelli. Sebbene fosse invalida e costretta a letto, offrì consigli per molti. Lo scrittore Kenneth Osbeck disse: “I suoi amici erano soliti dire che una visita alla sua stanza di malattia non era fatta per dare incoraggiamento a lei, ma quanto per ricevere incoraggiamento per se stessi”.

Argomento di grande interesse e studio per Lydia furono i nomi biblici: amava discutere sul loro significato, ma il nome che maggiormente amava era il nome di Gesù e ogni volta che le si chiedeva come potesse essere così allegra e positiva nonostante le sue difficoltà fisiche, lei rispondeva: “Ho un’armatura molto speciale. Ho il nome di Gesù…”

“Se di Cristo il nome ami” sembra essere stato scritto sul suo letto solo quattro anni prima della sua morte, il 22 giugno 1874, a New York City. Sebbene abbia scritto una serie di altri inni del Vangelo, questo è l’inno che ancora oggi viene cantato. Lydia scrisse anche una raccolta di poesie devozionali pubblicate nel 1855, intitolata “Gems by The Wayside”. William H. Doane, che scrisse la musica di altri noti canti, compose la musica per questo testo poco dopo, e l’inno fu pubblicato per la prima volta nell’innario, Pure Gold, curato da Doane e Robert Lowry, nel 1871.

Questo inno fu ampiamente usato, durante le campagne evangelistiche di Moody –Sankey.

TRADUZIONE DEL TESTO INGLESE

Porta con te il nome di Gesù,
Figlio di dolore;
Ti darà gioia e conforto;
Prendilo allora, dovunque tu vai.

Ritornello:
Nome prezioso, oh, che dolcezza!
Speranza della terra e gioia del Cielo;
Nome prezioso, oh, che dolcezza!
Speranza della terra e gioia del Cielo.

Prendi il Nome di Gesù sempre,
Come scudo da ogni trappola;
Se le tentazioni ti circondano,
Respira quel santo Nome in preghiera.

Oh, il prezioso Nome di Gesù!
Come emoziona le nostre anime con gioia,
Quando le sue braccia amorevoli ci ricevono,
E le sue canzoni impiegano le nostre lingue!

Al nome di Gesù ci si inchina,
Cadendo prostrato ai suoi piedi,
Il re dei re in cielo lo incoroneremo,
Quando il nostro viaggio sarà completo.