Proseguire Fiduciosi

Proseguire Fiduciosi

“Dopo la morte di Mosè, servo del Signore, il Signore parlò a Giosuè, figlio di Nun, servo di Mosè, e gli disse: Mosè, mio servo, è morto. Àlzati dunque, attraversa questo Giordano, tu con tutto questo popolo, per entrare nel paese che io do ai figli d’Israele”

[Giosuè 1:1, 2]

 

Il dolore si è appena abbattuto su te, vuotando la tua casa. Il tuo primo impulso è quello di lasciar perdere ogni cosa e sederti nella disperazione, tra i frammenti delle tue speranze. Ma non osi farlo. Scopri che la vita cristiana non è soltanto benessere ed entusiasmo, ma anche un susseguirsi di cadute dalle quali ti rialzerai soltanto aggrappandoti a Dio con tutte le tue forze. Soltanto la pace che dona il Signore rende sopportabili anche le sofferenze più dure. Vacillare, anche soltanto per un momento, può mettere in pericolo un santo desiderio che coltivavi nel tuo cuore o qualche principio spirituale che non deve venir meno. Alcune vite potrebbero essere danneggiate dal tuo cammino cristiano che s’interrompe. Impegni sacri risentirebbero della tua decisione di incrociare le braccia perché sei abbattuto dallo sconforto. Ma non devi assecondare il dispiacere. Non ti è concesso, proprio come non lo fu al profeta Ezechiele, vestire a lutto e indugiare nella desolazione d’animo. I dolori sono soltanto incidenti nella vita, e non possono interrompere il corso del lavoro cui abbiamo messo mano. Dobbiamo lasciarceli alle spalle, mentre proseguiamo il cammino verso le cose che ci stanno davanti.

Dio ha stabilito che, continuando a compiere il nostro dovere, realizzeremo la consolazione più vera. La trepidazione della nostra coscienza si acquieterà quando smetteremo di ritenerci privati di una felicità ormai perduta per sempre e torneremo al servizio che abbiamo sospeso. Sedersi a rimuginare sui nostri dolori non farà che turbare maggiormente il nostro cuore, trasformando la nostra forza in debolezza e ottenebrando ogni nostro pensiero. Se allontaniamo la malinconia, riprendendo in mano i compiti e i doveri ai quali Dio ci chiama, la luce tornerà, e acquisteremo un vigore nuovo e del tutto inaspettato.

 

 

Lettura Biblica: Giosuè 1:1-8 [vd. I Timoteo 6:12]