Avanzare Per Fede

Avanzare Per Fede

“E non appena i sacerdoti che portano l’arca di Dio, Signore di tutta

la terra, avranno posato le piante dei piedi nelle acque del Giordano,

le acque del Giordano, quelle che scendono dalla parte superiore,

saranno tagliate e si fermeranno in un mucchio”

[Giosuè 3:13]

 

Il primo requisito è sempre la fede. I sacerdoti devono prendere l’arca e tuffare i piedi nel fiume impetuoso, prima che le acque siano tagliate. Essi non videro una strada nel Giordano prima di mettersi in cammino. Partirono dall’accampamento, e cominciarono la marcia non sapendo se ci sarebbe stato qualche guado praticabile. Se avessero camminato fino alla riva, per poi fermarsi e attendere che si aprisse un sentiero, le acque non si sarebbero aperte. Se avessero alzato i piedi e li avessero tenuti a mezz’aria sopra l’acqua, attendendo che la corrente si arrestasse, avrebbero aspettato invano. Dovevano fare un passo nell’acqua prima che il fiume si fermasse.

Dobbiamo imparare a prendere Dio in parola e proseguire nel nostro dovere, anche quando, davanti a noi, non vediamo alcuna via da imboccare. Il motivo per il quale siamo spesso bloccati dalle difficoltà è che ci aspettiamo di vederle rimosse prima di metterci in moto e di avventurarci, passando attraverso di esse.

Possiamo applicare alla nostra vita questa vicenda biblica come una metafora efficace, accostando figurativamente casi molto diversi fra loro. Ancora oggi, infatti, se ci muoviamo per fede, non appena il nostro piede lambisce una difficoltà, le grandi acque si aprono rivelando una via, spesso del tutto imprevedibile.

Molte persone rimangono sulla sponda della vita cristiana, in attesa delle vere esperienze alle quali è chiamato un vero figliolo di Dio. Quanti, prima di iniziare a seguire Cristo, aspettano segnali che tardano ad arrivare, sperimentando il dominio di una vita impulsiva e sterile, che agisce di riflesso, indice di un insuccesso della vera fede. Se soltanto cominciassero a seguire Cristo, semplicemente, vedrebbero una strada aprirsi davanti ai loro occhi.

 

Lettura biblica: Giosuè 3:9-13 [vd. Luca 8:49-56]