Guide Inaffidabili

Guide Inaffidabili

“Io ho cercato fra loro qualcuno che riparasse il muro e stesse sulla breccia davanti a me in favore del paese, perché io non lo distruggessi; ma non l’ho trovato” [Ezechiele 22:30]

 

Dall’appassionata descrizione del profeta, apprendiamo che in Israele il peccato si era diffuso ad ogni livello sociale al punto che, tra tutti i responsabili della nazione, il Signore non aveva trovato alcuno che si ponesse in ascolto della Sua volontà e che potesse intercedere a favore del popolo.I primi ad essere menzionati sono proprio i sacerdoti che, completamente dediti al peccato, trascurano il loro ufficio. Essi stessi violano la legge che dovrebbero insegnare, ed incoraggiano il lassismo al punto che non si fa più distinzione fra il sacro e il profano. Ricordiamo che ancor prima di parlare di Gesù dobbiamo vivere concretamente la Sua volontà.Seguono poi i capi del popolo, che sono preda della loro stessa cupidigia; la loro sfrenata sete di denaro e di potere li conduce a calpestare il diritto dei più deboli. Spesso, pur di far prevalere i nostri interessi siamo disposti a farci spazio a gomitate anche tra i fratelli.Infine, sono citati i profeti, che con i loro annunci fasulli danno a questa triste situazione una veste di legittimità, ma sono bugiardi e i fatti non tarderanno a smentirli. È pericoloso lasciarsi guidare dalla “voce interiore”, dal proprio buon senso oppure compiere alcunché perché lo si “sente da parte del Signore”. Lasciamoci piuttosto guidare dalla Parola di Dio, essa è nata dalla mente divina, perciò è l’unica guida realmente affidabile.Il Signore ci liberi da tutti questi errori. Continuiamo a confidare in Gesù, poiché è l’unico che ha potuto intercedere per noi al fine di donarci la salvezza eterna.