La Fine Del Presuntuoso

La Fine Del Presuntuoso

“Ti getterò nel deserto, te e tutti i pesci dei tuoi fiumi, e tu cadrai in mezzo ai campi; non sarai né adunato né raccolto e io ti darò in pasto alle bestie della terra e agli uccelli del cielo” [Ezechiele 29:5]

 

Il peccato per eccellenza dell’Egitto e dei suoi sovrani fu la superbia. Questo difetto conduce molte persone presuntuose ad assumere atteggiamenti dispotici. Come appunto quella dell’Egitto nei riguardi di Israele. L’uso del potere da parte di chi ha un animo superbo non può che dispiacere al Signore, poiché è qualcosa di negativo e di diabolico.Il linguaggio figurato è usato spesso nella Bibbia per descrivere efficacemente la condizione morale e spirituale delle persone. Qui si fa ricorso all’allegoria dell’Egitto per raffigurare il comportamento di un’umanità lontana da Dio, che va incontro alla più devastante delle distruzioni. Gesù ha parlato spesso della vita dell’uomo come di un’amministrazione che gli è affidata e di cui dovrà rendere conto. Quello che rende giusta ed autorevole l’amministrazione è la fedeltà, il rapporto di ubbidienza e una vigilanza accorta e scrupolosa. Ogni essere umano dovrebbe considerarsi servo ed amministratore di ciò che Dio gli ha affidato, dovrebbe ricercare la propria collocazione e adempiere fedelmente al mandato ricevuto. Non c’è spazio per soprusi o posizioni di privilegio. A ciascuno è data la possibilità di servire e soltanto se si compie con cura il lavoro a cui si è chiamati si acquisterà un’autorevolezza che potrà essere riconosciuta su questa terra oppure no, ma che sarà certamente riconosciuta nei cieli.Noi cristiani abbiamo il grande compito di educare a questa inversione di mentalità, per elevare il servizio al rango del potere e ridurre il potere alla sua vera dimensione di servizio.Gesù, nel quale riconosciamo la massima espressione dell’autorità, ha dichiarato: “… io sono in mezzo a voi come colui che serve” (Luca 22:27). Dalla conversione in poi, la mentalità del credente viene completamente trasformata: servire è bello, ma a patto di avere sufficiente umiltà! La grazia di Dio saprà sicuramente produrre tutto questo cambiamento persino nella persona più presuntuosa.