Conoscere Nel Modo Giusto

Conoscere Nel Modo Giusto

“Cosí eseguirò i miei giudizi sull’Egitto e si conoscerà che io sono il Signore”

[Ezechiele 30:19]

 

Questo oracolo proclama all’orgoglioso popolo d’Egitto la venuta del giorno del Signore ed annuncia la devastazione del paese per mano di Nabucodonosor.

Il giorno del Signore per eccellenza, è quello in cui Dio verrà a giudicare non un popolo soltanto, ma il mondo intero. È il giorno nel quale Egli farà trionfare la causa del giusto e del vero mettendo fine al male. È il momento in cui Dio punirà il paganesimo delle nazioni per esaltare la figura dell’unico e vero Signore.

Lo scenario si evolve fra accenni di rovina, punizioni tremende e continui riferimenti alla Parola di Dio e alla Sua autorità. Per due volte il profeta, parlando da parte del Signore, ripete: “Conosceranno che io sono il Signore” (v. 8) e “si conoscerà che io sono il Signore”.

L’idea di conoscere Dio è alquanto stimolante. Crediamo che tutta l’umanità nasconda in sé il desiderio di poter soddisfare questa curiosità. Purtroppo, nel giorno del Signore le circostanze traumatiche e repentine nelle quali questa conoscenza sarà acquisita dall’intera umanità non consentiranno a nessuno di gioire.

Conoscere il Signore in questo modo vorrà dire doverLo affrontare come giudice tremendo e severo. Egli verrà per distruggere l’Egitto ed esaltare quelli che hanno perorato la Sua causa.

Molto meglio quindi schierarsi oggi dalla parte di Dio, facendo la scelta più accorta che un uomo possa operare nel corso della vita, la sola vera scelta che rifletterà le proprie conseguenze per tutta l’eternità.